Sottoscrivi Feed RSS   Pagina Facebook ISSN 2498-9916
Urbanisticaitaliana.it
[Online]
   Pagina iniziale

Direttore: Avv. Francesco Barchielli    Visualizza il profilo di Francesco Barchielli su LinkedIn

      
Sentenze e Articoli
· Per argomento
· Motore di ricerca
· Norme regionali
· Voci libere

La Rivista
· Obiettivi della Rivista
· Redazione
· Contatti
· Studio Legale

Abbonamenti
· Abbonamenti

Consulenza Legale
· Richiedi un parere

Formulazione Quesiti
· Quesiti Urbanistica

AppaltieRiserve.it


RIVISTA DI URBANISTICA

MOTORE DI RICERCA
(Una Banca Dati della Rivista di Urbanistica di oltre 12.000 voci in materia di urbanistica ed edilizia)
RICHIEDI UN PRIMO CONTATTO ARGOMENTI
ABBONAMENTI MESI PRECEDENTI
Telefono: 339 3400116 Fax: 055 5609352

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


INFORMATIVA SULL'USO DI COOKIES
Se l'utente non modifica le impostazioni del browser presta consenso alla navigazione tramite cookies. Per saperne di più


GIURISPRUDENZA E ARTICOLI
La disciplina del condono edilizio del 2003 è applicabile solo alle nuove costruzioni ad uso diverso da quello residenziale?
[A] Sull’art. 21 nonies della legge n. 241/1990, così come modificato dalla legge 7 agosto 2015, n. 124, quale limite per procedere all’annullamento in autotutela dei titoli autorizzativi: la norma può ritenersi applicabile in ogni caso in cui il provvedimento di autotutela sia intervenuto successivamente? [B] L'annullamento d'ufficio del permesso di costruire richiede necessariamente un'espressa motivazione in ordine all'interesse pubblico concreto ed attuale al ripristino dello status quo ante?
[A] L’edificazione esistente all’atto dell’approvazione di una nuova disciplina urbanistica di zona può essere legittimamente incisa nella sua destinazione tipica come risultante dal titolo edilizio originariamente rilasciato? Le edificazioni già realizzate possono essere toccate dalla nuova pianificazione? [B] Il vincolo cimiteriale di inedificabilità può imporsi ex se, con efficacia diretta ed immediata, indipendentemente da qualsiasi recepimento in strumenti urbanistici?
Sulla nozione di pertinenza urbanistica con particolare riferimento all’aspetto quantitativo-dimensionale e all’aspetto funzionale: quand’è che una tettoia può essere qualificata come pertinenza?
Sul principio della necessaria motivazione degli atti amministrativi con particolare riferimento al diniego di permesso di costruire in sanatoria fondato su un generico contrasto della domanda con leggi, regolamenti o strumenti urbanistico-edilizi.
La conformità urbanistica va valutata avendo riguardo alla normativa urbanistica sussistente al momento della realizzazione delle opere ovvero alla normativa urbanistica vigente ratione temporis al momento della presentazione dell’istanza?
 
Come può tutelarsi il privato dinanzi all’inerzia tenuta dall’Amministrazione a fronte della propria richiesta di eseguire concretamente un ordine demolitorio relativo ad opere la cui abusività è stata in precedenza acclarata?
Come può tutelarsi il privato dinanzi all’inerzia tenuta dall’Amministrazione a fronte della propria richiesta di eseguire concretamente un ordine demolitorio relativo ad opere la cui abusività è stata in precedenza acclarata?
La realizzazione di impianti di telecomunicazione è subordinata alla sola autorizzazione prevista dall'art. 87 D.lgs. n. 259 del 2003ovvero anche all’ottenimento del permesso di costruire di cui agli artt. 3 e 10 DPR n. 380/2001?
Che rilevanza assume l’eventuale conoscenza da parte del Comune dell’opera asseritamente abusiva prima della conclusione dei lavori? È possibile ritenere che sussista a carico dell’amministrazione l’onere di fare precedere l’ordinanza di demolizione dall’ordine di sospensione dei lavori ovvero dall’avviso di inizio del procedimento?
La legge n. 122 del 1989 consente la realizzazione di parcheggi pertinenziali in deroga ai soli strumenti urbanistici ovvero anche ai vincoli paesaggistici ed ambientali?
Nel perseguimento della funzione di tutela del paesaggio, il Ministero dei beni culturali deve prendere in considerazione altri interessi pubblici?
Le questioni inerenti l’attribuzione all’uno piuttosto che all’altro livello di governo delle relative competenze coinvolgano la categoria della nullità ovvero quella dell’incompetenza (relativa)?
In presenza di quali presupposti l'Amministrazione può  esercitare il potere di autotutela possessoria ai sensi dell’articolo 823, comma 2 del codice civile?
Sugli artt. 2, comma 2 e 9 della l. 24 marzo 1989 n. 122: la realizzazione di parcheggi pertinenziali alla unità abitativa principale può essere qualificata come opera di urbanizzazione?
Quand’è che siamo in presenza di interventi di restauro e risanamento conservativo, e quando invece di interventi di ristrutturazione edilizia?
Sull’art. 78 del d.lgs. n. 267/2000: l'obbligo di astensione dei consiglieri comunali rispetto ai piani urbanistici può discendere da un’attività di consulenza estranea al governo del territorio?
La distanza minima di 10 metri fra pareti finestrate di edifici antistanti deve applicarsi anche all’ipotesi di un portico aperto fronteggiante l'edificio in costruzione? In sostanza, può ritenersi applicabile la regola del vuoto per pieno?
In presenza di una domanda di sanatoria di abusi edilizi, gli atti sanzionatori precedenti diventano comunque inefficaci anche allorché sia certo che le opere rientrano in una tipologia non sanabile ai sensi del coma 27 dell’art. 32, L. 24.11.2003 n. 326?
Il Comune deve espressamente rispondere alla domanda con la quale i proprietari dei terreni limitrofi a quello interessato da un supposto abuso edilizio chiedano l’adozione di provvedimenti repressivi?
Se il piano di zonizzazione non contempla una fascia intermedia di decadimento acustico (una zona-cuscinetto, in grado di attutire i suoni nel passaggio ad un'area all’altra) il sindaco può adottare un'ordinanza contingibile ed urgente emessa alla stregua dell'art. 50, co. 5, del d.lgs. 267/2000 e dell'art. 9, co. 1, della legge 447/1995?
La curatela fallimentare subentra negli obblighi più strettamente correlati alla responsabilità dell'imprenditore fallito in tema di abbandono di rifiuti? L'ordine di bonifica può essere intimato al curatore fallimentare?
Sui provvedimenti di cui all’art. 222 del r.d. n. 1265/1934: a chi spetta la competenza circa l’adozione della dichiarazione di inagibilità?
Quali attività commerciali, industriali e di servizio possono considerarsi compatibili con la destinazione agricola della zona?
Sul concetto di precarietà del manufatto edilizio. Una casa prefabbricata può considerarsi precaria?
Alla DIA presentanta per eseguire opere di ristrutturazione edilizia deve applicarsi il preavviso di rigetto di cui all’art. 10-bis l. n. 241/90? 
[A] Se normalmente l’Amministrazione non è tenuta a svolgere indagini particolari in presenza della richiesta edificatoria prodotta da un condomino, in quali casi è invece tenuta a farlo? [B] Le norme sulle distanze legali sono applicabili anche nei rapporti tra i condomini di un edificio?
[A] Cosa deve intendersi per costruzione in senso tecnico? [B] Quand’è che può ritenersi integrata una lesione del diritto di veduta?
Quand’è che il privato può invocare l'applicazione a suo favore della disposizione oggi contenuta nell'art. 34, comma 2, del d.P.R. n. 380 del 2001?
[A] È possibile configurare  controinteressati rispetto all’impugnazione di provvedimenti sanzionatori edilizi. [B] La sostituzione di un cancello comporta una trasformazione urbanistica ed edilizia tale da richiedere il rilascio del permesso di costruire?
Sulla differenza tra valutazione di impatto ambientale e autorizzazione integrata ambientale.
Sulla rilevanza probatoria da annettersi alle dichiarazioni rese dal privato in ordine alla realizzazione del manufatto in epoca antecedente al 1967. Che rilevanza può assumere la dichiarazione sostitutiva di notorietà dell'intervenuta ultimazione delle opere in una determinata data?
Sull’argomento sviluppato dal soggetto attuatore del Piano Attuativo Comunale secondo cui il diritto/obbligo di pagare gli oneri concessori nella misura legale non sarebbe disponibile, e le eventuali clausole convenzionali difformi sarebbero sostituite di diritto da quelle legali.
[A] Può ritenersi legittima l'adozione negli strumenti urbanistici comunali di norme in materia di distanze minime tra pareti finestrate contrastanti con quelle del DM 1444/1968? [B] Sulla violazione della clausola generale  di buona fede e correttezza e sul c.d. abuso del diritto: il soggetto che abbia in precedenza “fruito” di deroghe alle norme sulle distanze può successivamente essere ritenuto titolare di un interesse legittimo al rispetto delle stesse?
Cosa si intende per “variante generale”? Può sostenersi che anche la disciplina urbanistica che resta immutata a fronte della variante generale trova la propria fonte in  tale variante?
Sull’istituto della rinuncia abdicativa nell’attuale quadro giuridico ed alla luce dei principi elaborati dalla Corte di Strasburgo: ammissibilità e presupposti.
Nei procedimenti di condono di manufatti abusivi devono applicarsi i termini di cui ai commi 8 e 9 dell’art. 146 del D.Lgs. 42/2004 ovvero quelli di cui all’art. 32 della L. n. 47/1985? Il procedimento di condono di opere edilizie deve essere qualificato come istanza diretta al rilascio di un’autorizzazione paesaggistica o deve invece essere sussunto nel procedimento di condono di cui alla L. n. 47/1985? Che rilevanza assume la risposta al precedente quesito rispetto all’Amministrazione preposta a tutela del vincolo paesaggistico e al parere di compatibilità?
[A] Sulla possibilità o meno di ottenere la liberazione dalla sanzione pecuniaria sostitutiva attraverso la rimozione delle opere abusive: il ravvedimento operoso dell’autore dell’abuso (o del proprietario del bene) è idoneo a determinare la perdita dell’amministrazione del potere di esigere il pagamento della sanzione già applicata? [B] Il ribassamento del soffitto fino a un’altezza di 2,50 metri mediante un solaio in legno può qualificarsi come intervento irreversibile ovvero come ostacolo all’utilizzo della superficie del locale per le destinazioni incompatibili con la disciplina urbanistica? [C] È possibile qualificare come superfici non utili, e quindi urbanisticamente irrilevanti, quei locali dove l’altezza è appena al di sotto del limite minimo?
[A] Sull’azione avvero il silenzio: approdi giurisprudenziali consolidati. [B] L’adempimento dell'obbligazione di realizzare le opere di urbanizzazione (primaria e secondaria), assunta dal privato lottizzatore nei confronti del comune con la convenzione di lottizzazione (ai sensi della legge n. 765 del 1967) può essere preteso in via giurisdizionale e coattiva dagli aventi causa dal lottizzatore resisi acquirenti di singoli lotti di terreno edificati? [C] Tali soggetti privati possono agire avverso l’inerzia del comune per la descritta ipotesi in cui il privato lottizzatore lasci inadempiuta l'obbligazione di realizzare le opere di urbanizzazione (primaria e secondaria)?
 
Può l'Amministrazione, in via generale, dettare disposizioni di “interpretazione autentica” su propri pregressi provvedimenti? In tal senso il privato può esigere l’adozione di  un provvedimento di interpretazione autentica sulle determinazioni del Settore Ambiente e Rifiuti della Provincia in ordine alle attività di risanamento ambientale? 
Sul coordinamento fra TOSAP ovvero COSAP da una parte, e altri corrispettivi dovuti per la medesima occupazione dall’altra.
Che rilevanza assume il difetto del preventivo avvertimento circa le conseguenze della mancata ottemperanza all’ordine di demolizione dell’opera abusiva ai fini della gratuita acquisizione al patrimonio comunale? Una simile mancanza compromette irrimediabilmente la legittimità della successiva acquisizione?
La conformità urbanistica rappresenta “presupposto” ineludibile e necessario per l’esercizio legittimo dell’attività di allevamento? Che rilevanza assume in merito la verifica del (differente) profilo dell’ idoneità e dell’igiene concernente la struttura di una stalla?
Sulla possibilità o meno (ed eventualmente in che limiti) del giudice di sindacare sotto il profilo della disparità di trattamento l'esercizio del potere di pianificazione territoriale.
 
Sulla VAS: quest’ultima deve includere anche un’analisi di fattibilità economica?
 
Può l’Amministrazione imporre alla proprietà privata limitazioni o oneri sostanzialmente espropriativi senza dichiarare formalmente la volontà di espropriare o senza prefigurare, in alternativa, una ragionevole soluzione perequativa?
 
Sugli interventi di installazione di reti e impianti di comunicazione elettronica in fibra ottica e sulla profondità minima dei relativi lavori di scavo.
 
L’autore dell’abuso edilizio può, sol per tale qualificazione, essere legittimato a richiedere il rilascio del condono edilizio o dell’accertamento di conformità delle opere realizzate senza titolo? Può riscontrarsi in capo al conduttore di un suolo una simile legittimazione?
Sull'art. 192 d.lgs 152 del 2006: è possibile configurare una responsabilità oggettiva a carico del proprietario o di colui che a qualunque titolo abbia la disponibilità dell'area interessata dall'abbandono dei rifiuti?
In che rapporti stanno la denuncia di nuova opera di cui all’art. 1171 c.c. promossa dinanzi al giudice ordinario e la domanda di annullamento del permesso d costruire presentata al giudice amministrativo?
Può essere oggetto di parziale annullamento il provvedimento di autotutela intervenuto sul titolo edilizio rilasciato per un immobile ricadente in zona soggetta a vincolo cimiteriale per meno della sua metà?
Sull’interpretazione dell’art. 9, n. 2, del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e sul principio dell’indefettibilità del piano attuativo.

 
Copyright PressLex della Dott.ssa Chiara Morocchi, Via Dante Alighieri 17 (Castelfranco), 52026, Castelfranco Piandiscò (AR)
P.I. 02124850518 - C.F. MRCCHR73E67D583D


La riproduzione totale o parziale effettuata con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto idoneo alla riproduzione e trasmissione non è consentita senza il consenso scritto del direttore della rivista. Sono consentiti links da altri siti esclusivamente alla prima pagina della rivista e/o ai documenti di libero accesso (non riservati agli abbonati) purché venga chiaramente indicato che si tratta di links verso la Rivista Internet www.urbanisticaitaliana.it.


Web site engine code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.