Embed RSS
ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, marzo 2017 (ud. 10.1.2017)

L'art. 1669 c.c. è applicabile anche alle opere di ristrutturazione edilizia e, in genere, agli interventi manutentivi o modificativi di lunga durata su immobili preesistenti?

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, marzo 2017 (ud. 18.1.2017)

La prosecuzione delle opere edilizie, attuata durante il periodo di vigenza dell'ordinanza comunale di sospensione dei lavori, integra la fattispecie di reato di cui all'art.44, comma 1 lett.b), d.P.R. n.380 del 2001, indipendentemente dalla successiva decorrenza del termine di efficacia dell'ordinanza medesima?

T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, febbraio 2017

La destinazione di un'area a verde agricolo implica necessariamente che la stessa soddisfi in modo diretto e immediato interessi agricoli?

T.A.R. Campania, Napoli, Sezione VIII, marzo 2017

Argomenti trattati: Risarcimento del danno Varie

Il riconoscimento dell'utilità da parte della P.A. costituisce un requisito dell'azione di arricchimento senza causa?

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, marzo 2017 (UD. 21.2.2017)

Quand'è che per la realizzazione di strutture galleggianti stabilmente ancorate alle sponde di un fiume è necessario il permesso di costruire?

Consiglio di Stato, Sezione VI, marzo 2017

Quand'è che, in linea di principio, per la realizzazione di un soppalco deve ritenersi necessario il permesso di costruire?

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, marzo 2017 (ud. 7.12.2016)

L'accertamento di compatibilità paesaggistica ex art. 181, commi 1-ter e 1- quater, D.Igs. n. 42 del 2004 può avere ad oggetto le sole opere già in origine assentibili perché compatibili con il paesaggio?

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, marzo 2017 (ud. 21.2.2017)

Sulla dibattuta questione delle conseguenze derivanti dall'esecuzione di interventi edilizi con permesso di costruire illegittimo e dei poteri del giudice penale in presenza di vizi di legittimità del titolo abilitativo: resoconto esaustivo dell'evoluzione giurisprudenziale. Sussiste un automatismo tra mera illegittimità del titolo abilitativo e reato urbanistico?

T.A.R. Piemonte, Torino, Sezione II, marzo 2017

Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi

Che rilevanza può assumere con riferimento all'applicazione dell’art. 35 del D.P.R. n. 380 del 2001 lo stato di approfondimento circa la concreta epoca di realizzazione dei manufatti e l'affidamento del privato alla conservazione della situazione di fatto?

T.A.R. Piemonte, Torino, Sezione I, marzo 2017

La procedura VAS deve essere avviata necessariamente prima dell'attivazione della procedura amministrativa di approvazione del piano? Una volta avviata, tale procedura deve obbligatoriamente essere portata a compimento prima dell'approvazione stessa del piano?

T.A.R. Piemonte, Torino, Sezione I, marzo 2017

Argomenti trattati: Costo di costruzione

A fronte del ritardo nel pagamento dei contributi di urbanizzazione il Comune ha l'obbligo — in nome del dovere di cooperazione tra creditore e debitore previsto dall'art. 1175 cod. civ., e, comunque, del principio di imparzialità ed efficacia che presiede all'azione amministrativa — di escutere la garanzia prestata dal privato a tutela dell'adempimento dell'obbligo contributivo?

T.A.R. Lombardia, Brescia, Sezione I, marzo 2017

Argomenti trattati: Pianificazione

Le destinazioni introdotte ex novo dagli strumenti urbanistici possono avere effetto espulsivo delle attività già insediate?

T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, maggio 2017

Argomenti trattati: Costo di costruzione

L’obbligo di versamento degli oneri concessori è legato al solo rilascio del titolo edilizio ovvero anche all’attività edilizia assentita, con la voltura del titolo edilizio, senza che sia intervenuta alcuna attività edificatoria? In quali casi sorge in capo all'amministrazione l'obbligo di restituzione delle somme corrisposte a titolo di contributo per oneri di urbanizzazione e costo di costruzione?

Consiglio di Stato, Sezione VI, maggio 2017

Il limite di 10 m. di distanza, di cui all'art. 9, primo comma n. 2. D.M. n. 1444/1968 deve computarsi alle sole parti che si fronteggiano ovvero anche con riferimento ad ogni altro punto dei fabbricati? Il suddetto limite si applica anche alla sopraelevazione?

T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione II, marzo 2017

Argomenti trattati: Costo di costruzione

In quali ipotesi nasce in capo all'amministrazione l'obbligo di restituire le somme corrisposte dal privato a titolo di contributo per oneri di urbanizzazione e costo di costruzione?

Consiglio di Stato, Sezione VI, aprile 2017

Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi

Sui presupposti applicativi dell'art. 31, co. 5, del T.U. edilizia.

T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, aprile 2017

Argomenti trattati: Pertinenza urbanistica Volumetrie

La chiusura di una veranda costituisce comunque un aumento volumetrico anche a prescindere dalla natura dei materiali all’uopo utilizzati?

Corte di Cassazione, Sezione III, aprile 2017 (ud. 7.2.2017)

Argomenti trattati: Penale e reati edilizi Varie

In tema di reati edilizi è possibile parlare di buona fede, idonea ad integrare la condizione soggettiva d'ignoranza inevitabile della legge penale, quando l'imputato abbia eseguito un intervento edilizio in assenza del necessario permesso di costruire in conseguenza di una erronea interpretazione di una pur chiara disposizione di legge ed omettendo di consultare il competente ufficio, formando il suo convincimento personale sull'insussistenza dell'obbligo di munirsi di apposito titolo abilitativo sulla base di un provvedimento della P.A. riguardante un diverso manufatto rispetto a quello realizzato?

T.A.R. Puglia, Bari, Sezione III, aprile 2017

A quale giurisdizione è devoluta l’impugnativa di una sanzione amministrativa con cui è stato ingiunto al ricorrente il pagamento di una somma di danaro in relazione a violazioni di carattere edilizio?

Consiglio di Stato, Sezione VI, maggio 2017

Argomenti trattati: Vincolo paesaggistico Varie

Il termine fissato alla soprintendenza competente per l’eventuale annullamento della autorizzazione paesaggistica rilasciata dalla Regione (ovvero dall’ente subdelegato), ha riguardo alla sola adozione dell’eventuale provvedimento di annullamento ovvero anche alla sua comunicazione ai soggetti interessati?

T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, aprile 2017

Il principio per cui occorre il consenso del condomino per la realizzazione di opere modificative della facciata dell’edificio si applica anche quando l’interessato ritenga che le innovazioni sulle parti comuni non abbiano alcuna rilevanza estetica?

T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, giugno 2017

Argomenti trattati: Permesso di costruire

La realizzazione di una "variante essenziale” può legittimamente fondarsi su di un'istanza inoltrata all’Amministrazione comunale dopo aver già eseguito parte delle opere?

Corte di Cassazione, Sezione II Civile, aprile 2017 (ud. 2.3.2017)

Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi Varie

La sanzione della nullità prevista dall'art. 40 della legge 28 febbraio 1985, n. 47, con riferimento a vicende negoziali relative ad immobili privi della necessaria concessione edificatoria, trova applicazione anche con riferimento ai contratti preliminari?

Consiglio di Stato, Sezione VI, luglio 2017

Il divieto di sanatoria ex post di cui all'art. 167 del codice n. 42 del 2004 può estendersi anche all'aumento di altezza di 25 cm conseguente alla realizzazione di un ‘impianto di riscaldamento a pavimento’?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

Argomenti trattati: Varie

Cosa si intende con la dizione, ricorrente nella giurisprudenza amministrativa, secondo la quale, in materia di tutela dell’ambiente, lo Stato stabilisce “standard minimi di tutela”?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

Il termine di durata del permesso edilizio può mai intendersi automaticamente sospeso? Che rilevanza assume in tale contesto il factum principis dell'autorità giudiziaria?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

Il diniego di rinnovo di una concessione edilizia irrimediabilmente scaduta può fondarsi sul solo contrasto tra l’originario titolo abilitativo e la disciplina urbanistica sopravvenuta alla originaria concessione dopo la sua scadenza?

Consiglio di Stato, Sezione VI, giugno 2017

Argomenti trattati: Condono edilizio

Sull'onere della prova circa l'ultimazione delle opere abusive entro la data prescritta per il condono: quale rilevanza possono assumere le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà?

Consiglio di Stato, Sezione VI, luglio 2017

Argomenti trattati: Permesso di costruire

La costruzione realizzata in maniera non perfettamente identica alla precedente può considerarsi ristrutturazione edilizia?

T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Trieste, Sezione I, giugno 2017

Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi

Sul principio di inesauribilità del potere repressivo in materia di abusi edilizi, sul termine non perentorio previsto dall’art. 27, comma 4 del D.P.R. n. 380/2001 e sulla nozione di pergotenda.

T.A.R. Lombardia, Milano, Sezione I, giugno 2017

La realizzazione di un parcheggio scoperto configura un'ipotesi di legittima utilizzazione dell'area agricola da parte del proprietario della stessa?

T.A.R. Campania, Salerno, Sezione I, luglio 2017

Argomenti trattati: Pertinenza urbanistica

A quale titolo edilizio è assoggettata l'installazione di una struttura in alluminio anodizzato destinata ad ospitare tende retrattili in materiale plastico?

T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione IV, luglio 2017

In quali ipotesi la SCIA, strumento di semplificazione dei rapporti tra cittadino e PP.AA., può essere utilizzato ai fini del mutamento di destinazione d’uso degli immobili?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi

Può il proprietario essere coinvolto nel procedimento successivo all’accertamento dell’inottemperanza all’ordine di demolizione (in particolare, nel sub-procedimento relativo all’acquisizione al patrimonio comunale del bene e dell’area di sedime), a prescindere da una sua diretta responsabilità nell’illecito edilizio?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

In materia di tutela dell’ambiente, può escludersi che le Regioni possano introdurre “livelli di tutela più elevati” rispetto agli “standard minimi di tutela” individuati dallo Stato al fine di una tutela “adeguata e non riducibile” dell’ambiente”?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

Argomenti trattati: Permesso di costruire

Sull'effetto decadenziale relativo al termine per l'inizio dei lavori e sulla automaticità o meno della sospensione dello stesso.

Consiglio di Stato, Sezione V, luglio 2017

Argomenti trattati: Varie

Sull'estensione del sindacato del giudice amministrativo sulla scelta dell’amministrazione di vietare la sosta in una determinata area per le esigenze della circolazione.

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, luglio 2017

Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi

Che rilevanza assume ai fini della legittimità dell'ordine di demolizione la valutazione circa il pregiudizio alla stabilità dell’edificio?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, luglio 2017

Argomenti trattati: Mutamento di destinazione d'uso

Il mutamento di destinazione d'uso deve sempre e comunque essere annoverato tra gli interventi di tipo oneroso?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, luglio 2017

Argomenti trattati: Pianificazione

Sull'obbligo di rinnovare la pubblicazione dello strumento di pianificazione territoriale.

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, luglio 2017

Argomenti trattati: Pianificazione

Che rilevanza assume la certificazione di una destinazione difforme da quella effettivamente risultante dagli strumenti urbanistici?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, luglio 2017

Argomenti trattati: Procedimento amministrativo

Qual è il livello minimo di istruttoria che l'amministrazione deve realizzare in relazione all'accertamento della titolarità dell'area cui si riferisce l'istanza edificatoria?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione I, luglio 2017

Argomenti trattati: Pianificazione

In quali casi è ipotizzabile l’obbligo di ripubblicazione dello strumento di pianificazione adottato?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione II, luglio 2017

La sanatoria di opere abusivamente realizzate può essere legittimata dalla presentazione di un P.M.A.A. (Piano di Miglioramento Agricolo Ambientale) finalizzato alla modificazione della strumentazione urbanistica attuativa necessaria per assicurare all’opera il requisito della conformità allo strumento urbanistico vigente al momento della presentazione della domanda ex art. 140, 1° comma l.r. 3 gennaio 2005, n. 1?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione II, luglio 2017

Argomenti trattati: Inquinamento in genere

La competenza a emanare l’ordinanza per la rimozione dei rifiuti spetta al Sindaco ovvero alla dirigenza?

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione II, luglio 2017

Sulla questione di legittimità costituzionale relativa all’articolo 2 della L.R. n. 57/2013 nella parte in cui estende i limiti distanza metrici anche ai centri scommesse anziché limitarli ai soli apparecchi da gioco di cui all’art. 110, comma 6, lett. a) e b), T.U.L.P.S.

Consiglio di Stato, Sezione VI, luglio 2017

Argomenti trattati: Sanzioni edilizie per abusi

Il vincolo di inedificabilità assoluta può operare in via retroattiva?

Consiglio di Stato, Sezione VI, luglio 2017

Il vincolo di cui alla l. 17 agosto 1942, n. 1150, art. 41 sexies relativo alle aree di parcheggio si estingue col decorso del tempo?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

Argomenti trattati: Condono edilizio

Può legittimamente sostenersi che la ratio che innerva il secondo condono è quella di escludere la sanatoria di abusi di grosse dimensioni ed entità?

Consiglio di Stato, Sezione IV, luglio 2017

Argomenti trattati: Inquinamento in genere

Sula possibilità o meno per la curatela fallimentare di essere chiamata a rispondere ai sensi dell’art. 192, d.lgs. 152/2006

Avv. Francesco Barchielli
Direzione scientifica: Avv. Francesco Barchielli
Laureatosi all’Università degli Studi di Firenze nel 2002, dopo aver svolto la pratica forense e superato il relativo esame di abilitazione, l’Avv. Francesco Barchielli ha acquisito una pluriennale esperienza all’interno di società a partecipazione pubblica di rilievo nazionale e locale, nei ruoli di responsabile del procedimento, dell’ufficio gare e contratti, del personale, dell’organizzazione aziendale, della mobilità e dei sistemi informativi. Nel 2004 ha ideato e realizzato la rivista www.urbanisticaitaliana.it specializzata in diritto urbanistico e nel 2008 ha creato la rivista www.appaltieriserve.it, l’unica specializzata sulla fase esecutiva dei contratti pubblici. Oggi è Avvocato libero professionista con attività prevalente in diritto amministrativo e laddove contraddistinti da connotazione amministrativistica anche negli ambiti afferenti al diritto civile, penale e tributario. Relatore in numerosi corsi e convegni si muove sul territorio nazionale per assistere sinergicamente pubbliche amministrazioni, società partecipate, imprenditori e privati.

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Tel: +39 339.34.00.116 - Fax: +39 055.56.09.352
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it