ISSN 2498-9916 Urbanisticaitaliana.it [Online] - Direttore: Avv. Francesco Barchielli

ARGOMENTO: Manutenzione straordinaria

T.A.R. Campania, Napoli, Sezione IV, marzo 2017

Sul frazionamento in plurime unità abitative, sulla redistribuzione degli spazi interni e sulla realizzazione di un soppalco prima e dopo il D.L. 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla L. 11 novembre 2014, n. 164.

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, marzo 2017

Sulla corretta interpretazione del disposto di cui all’art. 242, comma 1, della legge regionale n. 65 del 2014, il quale afferma che le modifiche introdotte dalla stessa legge regionale 65 alle categorie d’intervento edilizio in precedenza definite dagli artt. 78 e 79 della legge regionale n. 1 del 2005 “non incidono sulla disciplina sostanziale degli interventi urbanistico-edilizi contenuta negli strumenti urbanistici vigenti alla data di entrata in vigore della presente legge e rilevano solo al fine dell'individuazione del titolo abilitativo necessario per la realizzazione degli interventi medesimi”.

T.A.R. Marche, Ancona, Sezione I, febbraio 2017

<div style="text-align: justify;">Quand'&egrave; che un'opera &egrave; ascrivibile&nbsp;al concetto di ristrutturazione edilizia e quando invece&nbsp;a quello di manutenzione straordinaria? L'intervento che si risolve, ad esempio, nella chiusura di una porta interna, quand'&egrave; che pu&ograve; essere sussunto nell'una e quando nell'altra categoria?</div>

T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, novembre 2016

La realizzazione di impianti idrici, sanitari ed elettrici è sufficiente ad integrare la fattispecie del mutamento di destinazione d’uso con opere? Ai fini di una simile qualificazione è necessaria pure l’effettiva utilizzazione abitativa dei locali?

T.A.R. Lazio Roma, Sezione II-bis, settembre 2016

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

In quale categoria di interventi edilizi rientrano la demolizione e la ricostruzione del tetto per eseguire lavori di impermeabilizzazione?

Consiglio di Stato, Sezione VI, luglio 2016

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

L’abbassamento di una parte del solaio e l’apertura di una finestra possono essere qualificate come “manutenzione straordinaria”?

T.A.R. Toscana, Sezione III, giugno 2016

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

La previsione di una superficie minima da rispettare nel frazionamento di immobili più ampi deve considerarsi contra legem?

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, maggio 2016

Sull’elemento distintivo della ristrutturazione edilizia rispetto agli interventi di straordinaria manutenzione assoggettabili a mera denuncia di inizio attività: in quale categoria rientrano gli interventi di modificazione della distribuzione della superficie interna e dei volumi e dell'ordine in cui sono disposte le diverse porzioni dell'edificio posti in essere al solo fine di rendere più agevole la destinazione d'uso esistente?

T.A.R. Toscana, Sezione III, aprile 2016

La trasformazione di un balcone o di un terrazzino circondato da muri perimetrali in veranda, mediante chiusura a mezzo di installazione di pannelli su intelaiatura metallica, costituisce alternativamente realizzazione di una pertinenza, intervento di manutenzione straordinaria e di restauro, ovvero opera soggetta a permesso di costruire?

T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, aprile 2016

Può l’intervento edilizio che comporta un nuovo manufatto o amplia un manufatto preesistente, aumentando la volumetria di un immobile, essere qualificato come manutenzione straordinaria ovvero come lavoro di restauro e risanamento conservativo?

T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, dicembre 2015

[A] L’interruzione dei termini procedimentali a seguito del preavviso di diniego deve ritenersi applicabile anche al permesso di costruire? [B] Sull’onere motivazionale gravante sull’amministrazione ex art. 10-bis, legge n. 241 del 1990, con particolare riferimento alla qualificazione di un intervento edilizio come manutenzione straordinaria

Corte di Cassazione, Sezione I-Quater, ottobre 2015

L'intervento edilizio comportante esclusivamente una diversa distribuzione degli spazi interni necessita del permesso di costruire?

T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, luglio 2015

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Può la manutenzione straordinaria comprendere anche innovazioni di carattere accessorio e minimale?

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, marzo 2015

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

[A] Sulla possibilità o meno di sostenere, in presenza di un abbassamento e di uno sbancamento del calpestio esterno e della chiusura perimetrale dell’adiacente pergolato, che siano rimasti inalterati l’aspetto e le caratteristiche edilizie del fabbricato: distinzione tra ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo. [B] Sulla possibilità o meno di configurare l'inserimento di nuovi impianti e la modifica e ridistribuzione dei volumi come manutenzione straordinaria ovvero come restauro o risanamento conservativo

Consiglio di Stato, Sezione V, febbraio 2015

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sull’istallazione di una sbarra in ferro volta all’interclusione di una strada oggetto di legittimo godimento da parte di terzi e sulla possibilità o meno di qualificare l’intervento come opera di manutenzione ordinaria

Consiglio di Stato, Sezione V, febbraio 2015

Sulle nozioni di lavori di straordinaria manutenzione e di ristrutturazione edilizia

T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, gennaio 2015

[A] Ipotesi applicative delle categorie di “interventi di manutenzione ordinaria” e “interventi di manutenzione straordinaria”. [B] Sulla possibilità di qualificare come volume tecnico il sottotetto, che, a fronte di nuova configurazione, risulta accessibile, rifinito, illuminato, dotato di impianto elettrico e potenzialmente collegato al terrazzo

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, dicembre 2014

Anche ai sensi del D.L. 133 del 2014 il "frazionamento" eseguito su immobili abusivi, ripete le caratteristiche di illegittimità dell'opera principale

T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, ottobre 2014

[A] Sull'efficacia o meno dell'ordine di demolizione con riferimento alla successiva presentazione di un'istanza di sanatoria ai sensi dell’art. 36 del D.P.R. n. 380 del 2001. [B] L'art. 22, comma 2, del D.P.R. 6.6.2001, n. 380 allude alle varianti cosiddette leggere, che consistono nella realizzazione di interventi edilizi in lieve difformità rispetto al progetto assentito. [C] Sulla possibilità o meno di considerare la creazione di balconi e l'apertura di finestre quale opera di manutenzione straordinaria

T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, gennaio 2014

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sul titolo edilizio necessario per eseguire opere di pavimentazione e finitura di spazi esterni

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, luglio 2013

[A] L'aumento della superficie e della volumetria non si conciliano con la nozione di manutenzione straordinaria. [B] È illegittimo il provvedimento di acquisizione gratuita al patrimonio del Comune con il quale si ritenga di poter acquisire l'intero lotto su cui insiste l'opera abusiva, nonché ulteriori diritti appartenenti all'odierno ricorrente, senza in alcun modo avere come parametro la superficie occorrente alla realizzazione di opere analoghe secondo la vigente normativa urbanistica

T.A.R. Piemonte, Sezione II, aprile 2013

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sulla qualificazione edilizia della sostituzione del tetto e della sostituzione del manto di copertura del tetto

T.A.R. Abruzzo L’Aquila, Sezione I, marzo 2013

Sulla necessità o meno del nulla osta dell’Ente Parco per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria

T.A.R. Molise, Sezione I, dicembre 2012

[A] Sulla qualificazione dell’intervento di tinteggiatura esterna delle facciate. [B] Sull’ordinanza che sanziona il passaggio di un edificio dal colore verde chiaro della facciata al colore rosa

T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, settembre 2012

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sugli interventi di minore entità sulla facciata dell’edificio, come quello di apertura di una nuova finestra

T.A.R. Liguria, Sezione I, maggio 2012

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sul titolo edilizio necessario all’installazione di condizionatori d’aria

T.A.R. Lazio Latina, dicembre 2011

La realizzazione del cordolo in calcestruzzo che sostiene la ringhiera in ferro zincato non supera il limite della manutenzione straordinaria

T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, dicembre 2011

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

[A] Sulla sostituzione di un preesistente portone con una serranda avvolgibile in metallo. [B] Sull’articolo 6 del D.P.R. n. 380 del 2001, nel testo da ultimo sostituito dal comma 1 dell'art. 5 del decreto legge 25 marzo 2010 n. 40 e dalla legge di conversione 22 maggio 2010, n. 73, il quale comprende tra l’attività edilizia libera gli interventi di manutenzione ordinaria [comma 1, lettera a)] e assoggetta [comma 2, lettera a)] a una mera previa comunicazione, anche per via telematica, dell’inizio dei lavori, gli interventi di manutenzione straordinaria

T.A.R. Toscana, Sezione III, novembre 2011

[A] I limiti della manutenzione straordinaria sono ravvisabili non solo nel rispetto dei “volumi e delle superfici delle unità immobiliari”, ma anche nell’assenza di “modifiche delle destinazioni d’uso”. [B] Sugli interventi di restauro e/o risanamento conservativo

T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, maggio 2011

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sulla qualificazione edilizia degli interventi necessari ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti

T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, aprile 2011

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sul titolo edilizio necessario per l’installazione di pannelli solari, del serbatoio in acciaio e di tre unità esterne per condizionatori

T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Ter, aprile 2011

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sui lavori consistenti nella tinteggiatura delle pareti, il rifacimento dell’impianto elettrico e la realizzazione ex novo dei servizi igienico sanitari

T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, marzo 2011

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sulle opere interne che rientrano nell’ambito applicativo dell’art. 6 d.p.r. n. 380/01, come novellato dal decreto legge n. 40/2010, secondo cui possono essere eseguiti senza titolo abilitativo “<em>gli interventi di manutenzione straordinaria di cui all'articolo 3, comma 1, lettera b), ivi compresa l'apertura di porte interne o lo spostamento di pareti interne, sempre che non riguardino le parti strutturali dell'edificio, non comportino aumento del numero delle munita immobiliari e non implichino incremento dei parametri urbanistici</em>”

T.A.R. Liguria, Sezione I, novembre 2010

Sull’intervento di manutenzione straordinaria eseguito su un immobile in pendenza dell’istanza di condono edilizio

T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, ottobre 2010

Sulla natura dell’intervento edilizio consistente nella realizzazione della scala interna di collegamento tra piano terra, primo piano e sottotetto, oltre che gli interventi di parziale rifacimento dei solai e della pavimentazione

T.A.R. Puglia Lecce, Sezione III, settembre 2010

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sulla nozione degli interventi di “manutenzione ordinaria”

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, settembre 2010

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sull’installazione di un mero pannello in plastica rigida, infisso al muro e volto ad attenuare il rumore proveniente dalla sottostante e preesistente “pompa di calore”

T.A.R. Sicilia Catania, Sezione I, luglio 2010

Sulla differenza tra la nozione di “manutenzione straordinaria” e quella di “ristrutturazione edilizia”

T.A.R. Lombardia Brescia, Sezione I, maggio 2010

[A] Un intervento che crea superficie utile non può essere annoverato tra quelli di manutenzione straordinaria. [B] Sulla realizzazione di uno spianamento con modifica della pavimentazione del terreno da vegetale ad inerte

ANCE. Comunicato del maggio 2010 n. 852

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Al via la liberalizzazione della manutenzione straordinaria

T.A.R. Toscana, Sezione III, aprile 2010

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sull’istallazione di un impianto refrigerante sulla terrazza di copertura di un edificio

T.A.R. Piemonte, Sezione I, aprile 2010

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sulla qualificazione degli interventi consistenti nella sostituzione o il rinnovamento di serramenti e, quindi, di infissi, serrande, finestre, abbaini e cancelli

T.A.R. Toscana, Sezione III, aprile 2010

[A] Sulla tipologia di intervento che consiste nella modifica, pur limitata, delle aperture esterne ed il parziale spostamento e modifica dei vani interni. [B] Sulla possibilità o meno di qualificare un ripostiglio come volume tecnico. [C] Sulla possibilità o meno che si formi il silenzio ai fini dell’applicazione degli oneri di urbanizzazione

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, marzo 2010

Sugli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e/o risanamento conservativo, e ristrutturazione edilizia, su manufatti abusivi non sanati né condonati

T.A.R. Calabria Reggio Calabria, Sezione II, febbraio 2010

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sulla realizzazione di due terrazze e sulla possibilità o meno di qualificare tale intervento come manutenzione straordinaria

T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, dicembre 2009

Sulla differenza tra la “manutenzione straordinaria” e la “ristrutturazione edilizia”

T.A.R. Campania Napoli, Sezione III, novembre 2009

La legittimità della D.I.A non può prescindere dalla legittimità dell’intervento preesistente

T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, novembre 2009

[A] Sul concetto di manutenzione straordinaria. [B] La realizzazione di una tettoia è soggetta a concessione edilizia

T.A.R. Liguria, Sezione I, ottobre 2009

Sulla necessità o meno del titolo edilizio per la realizzazione di un ascensore interno all’immobile

T.A.R. Lazio Latina, Sezione I, ottobre 2009

Sulle norme che prevedono una semplificazione del regime urbanistico edilizio volta a permettere la realizzazione di impianti per l’utilizzo di energie rinnovabile anche quando essi implichino, per esigenze tecnologiche, modifiche esterne e/o la realizzazione di necessari volumi tecnici

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VII, settembre 2009

[A] Sulla qualificazione di un intervento che ha comportato un modesto ampliamento di un preesistente vano finestra. [B] Sulla normativa intervenuta a sancire il divieto di autorizzazione paesaggistica in sanatoria

T.A.R. Veneto, Sezione, settembre 2009

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sui componenti di servizi tecnologici, quali prese d’aria, condotte, antenne satellitari e climatizzatori, usualmente posti sulle facciate e sopra i lastrici solari delle costruzioni

T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, agosto 2009

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

[A] Sulla piastrellatura di uno spazio esterno già cementato. [B] Sulla sostituzione del vecchio solaio in strutture lignee di un fatiscente edificio rustico con altro solaio in cemento armato

T.A.R. Campania Napoli, Sezione II, luglio 2007

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

Sulla differenza tra gli interventi di “manutenzione ordinaria” ed il lavori di “manutenzione straordinaria”

T.A.R. Campania Napoli, Sezione IV, gennaio 2006 n. 61

Argomenti trattati: Manutenzione straordinaria

[A] La realizzazione di un pergolato aperto insistente su una piattaforma rappresenta una nuova costruzione e non una pertinenza. [B] Sulle opere costituenti manutenzione straordinaria


Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
Tel: +39 339.34.00.116 - Fax: +39 055.56.09.352
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it