ISSN 2498-9916
Direttore: Avv. Francesco Barchielli

ARGOMENTO: Catasto edilizio e accatastamento

T.A.R. Lazio Roma, Sezione I-Quater, aprile 2016

Sulla prevalenza del Piano di Lottizzazione rispetto al “tipo” di frazionamento catastale

Consiglio di Stato, Sezione VI, aprile 2016

Che rilievo possono assumere le variazioni catastali ai fini della conformità edilizia di un fabbricato?

Consiglio di Stato, Sezione IV, febbraio 2016

Sul rilievo assunto dai dati catastali con riferimento all’azione di rivendica ed alla prova circa la collocazione dei manufatti nello spazio e nel tempo

T.A.R. Campania Napoli, Sezione VI, aprile 2015

[A] Sul regime di generale preferenza per la d.i.a. affermato dalla giurisprudenza: privilegio della celerità e semplificazione quali strumenti per realizzare la procedura più dinamica e meno penalizzante per l’istante. [B] Sulla possibilità per il Comune di utilizzare le risultanze catastali al fine di individuare la destinazione dell’immobile in difetto di indicazione in merito nei titoli abilitativi

Consiglio di Stato, Sezione VI, gennaio 2015

Sul valore delle risultanze catastali ai fini della determinazione dell’effettiva proprietà del bene

Consiglio di Stato, Sezione VI, gennaio 2015

Sul valore probatorio o meno delle risultanze catastali ai fini della determinazione dell’effettiva proprietà del bene

T.A.R. Lombardia Milano, Sezione II, maggio 2013

Il “classamento catastale” è aspetto distinto dalla destinazione d’uso a fini urbanistici

T.A.R. Campania Salerno, Sezione I, gennaio 2013

[A] Il catasto, istituito per finalità fiscali, non è, come è noto, probatorio della liceità dei beni accatastati. [B] Sulla costruzione di una piscina nella zona di protezione integrale

T.A.R. Lazio Roma, Sezione I Quater, maggio 2011

Sull’art. 19, comma 8 del d.l. 31 maggio 2010, n. 78 convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, per l’emersione dei cosiddetti “immobili fantasma” a fini di censimento catastale ed a fini fiscali

Corte di Cassazione Sezione V, novembre 2010

L’Amministrazione può rivedere la classificazione catastale di un immobile che non ha subito variazioni edilizie senza dover effettuare una visita preventiva né dover motivare l’atto di revisione

T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, marzo 2010

[A] Sul decentramento delle funzioni catastali ai comuni ai sensi del DPCM 14 giugno 2007. [B] E’ illegittimo l’art. 3, c. 4 del DPCM 14 giugno 2007 laddove stabilisce che è compito dell’Agenzia, al fine di meglio presidiare l’unitarietà del sistema catastale nazionale, di formulare “programmi di intervento articolati per aree e macroaeree territoriali, da realizzare con iniziative di cooperazione concordate in sede locale con i Comuni

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, ottobre 2009

[A] Sul reato di lottizzazione abusiva. [B] L'alienazione frazionata dei singoli immobili deve ritenersi intimamente connessa al frazionamento in lotti del terreno sui quali quegli immobili sono stati edificati. [C] L'acquirente non può sicuramente considerarsi, solo per tale sua qualità, “terzo estraneo” al reato di lottizzazione abusiva. [D] I soggetti che acquistano devono essere cauti e diligenti nell'acquisire conoscenza delle previsioni urbanistiche e pianificatorie di zona. [E] Sulla giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo riguardo alla confisca dell’immobile prevista dall’44, secondo comma del D.P.R. 380 del 2001

T.A.R. Toscana, Sezione III, settembre 2009

[A] Sull'utilizzo di una porzione di residenza turistico alberghiera come abitazione e sulle sanzioni urbanistiche e penali che ne conseguono anche a carico degli attuali proprietari. [B] Sul mutamento di destinazione d’uso di residenze turistico alberghiere e sulla responsabilità per colpa del notaio

Decentramento catastale. Il C.D.S. respinge la richiesta di sospensiva

Il Consiglio di Stato con ordinanza del 26 agosto 2008 n. 4474, respinge il ricorso con cui l’Anci (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) ha chiesto l’annullamento della sentenza 4259/2008 del Tar Lazio relativa al decentramento delle funzioni catastali ai Comuni

Agenzia del Territorio. Fabbricati non dichiarati

Scadenza termini di luglio 2008 e vantaggi dell’adempimento spontaneo

ANCI. Ricorso al Consiglio di Stato contro lo Stop al Catasto

ANCI ricorrerà a Consiglio di Stato contro annullamento parziale DPCM e Protocollo

Accolto il Ricorso della Confedlizia. Stop al Catasto comunale

Il Tar Lazio ha accolto il ricorso presentato da Confedilizia su un punto molto discusso del Dpcm del 14 giugno 2007

T.A.R. Lazio Roma, Sezione II, maggio 2008

E’ illegittimo il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14 giugno 2007 mediante il quale vengono attribuiti ai Comuni compiti definitivi ed esclusivi in materia di definizione ed aggiornamento della banca dati catastale anche sulla scorta di iniziative autonome e di adempimenti d’ufficio

Agenzia del Territorio. Comunicato del dicembre 2007

Ulteriori attività in attuazione delle disposizioni previste dal D.L. 262/2006 in materia di agricoltura e catasto

Conversione del DL 1.10.07 n. 159 "Fabbricati rurali"

Collegato alla finanziaria. Individuazione dei fabbricati rurali. Estratto dalla legge 29 novembre 2007 di conversione del decreto legge 1 ottobre 2007 n. 159. Art. 42 Bis “fabbricati rurali”

Agenzia del Territorio. Comunicato del ottobre 2007

Con il Comunicato pubblicato il 26 ottobre 2007, nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, l’Agenzia fornisce in allegato l’elenco di altri 745 comuni catastali nei quali sono stati individuati, anche attraverso un’attività di foto-identificazione condotta in collaborazione con l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA), fabbricati presenti sul territorio ma che non risultano dichiarati al catasto. Un primo elenco di 169 comuni era stato già pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 agosto 2007

Accatastamento degli immobili deruralizzati entro il 30.11.07

Scadenza del 30 novembre per dichiarare le costruzioni che hanno perso i requisiti di ruralita

Fabbricati rurali. Entro giugno la dichiarazione

Vanno dichiarati quelli che hanno perso i requisiti di ruralità

Trasferimento del Catasto ai comuni

È in corso di pubblicazione in G.U., dopo l'approvazione da parte della Conferenza Stato-Città, il DPCM che dà attuazione al passaggio ai comuni del catasto, la cui scadenza è stata differita all'1.11.2007 dal comma 195 della L. 296/2006 (finanziaria 2007)

D.P.C.M. del giugno 2007

Decentramento delle funzioni catastali ai comuni, ai sensi ell'articolo 1, comma 197, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 154 del 05/07/2007

Agenzia del Territorio. Banca Dati dei Valori Immobiliari

Sono consultabili sul sito internet i valori delle quotazioni immobiliari di tutto il territorio nazionale aggiornati al secondo semestre dell'anno 2006

Riforma degli estimi e catasto

La riforma degli estimi è inserita in un disegno di legge delega che, attualmente, è all'esame della Camera, mentre il decentramento del catasto, ai comuni, è già legge

Finanziaria 2007. Funzioni catastali conferite agli enti locali

Disposizione per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - legge finanziaria 2007 - Estratto DDL 1746 Bis B - Modalità di esercizio delle funzioni catastali conferite agli enti locali

Agenzia del Territorio. Decreto direttoriale del dicembre 2006

Attuazione alla fase transitoria per la graduale introduzione del modello unico digitale per l'edilizia che consente la presentazione in via telematica ai Comuni delle pratiche edilizie, comprese le informazioni necessarie al successivo accatastamento

Agenzia del Territorio. Circolare del dicembre 2006 n. 7

Modalità di fruizione - ai soli costi di connessione - dei dati catastali in via telematica per comuni, province e regioni, nell’ambito dello sviluppo dei servizi di cooperazione ed interoperabilità fra le pubbliche amministrazioni

Agenzia del Territorio. Provvedimento del ottobre 2006

Modalità di esecuzione delle visure catastali

Protocollo d'intesa tra Ministero Economia, Ministero Affari Regionali e ANCI

Decentramento catastale. Stipulato il protocollo di intesa

Decreto Legge 10/01/2006 n. 4. Convertito con legge n. 80/2006

Disposizioni di semplificazione in materia edilizia

Agenzia del Territorio. Circolare 11/04/2006 n. 13

Applicazione dei nuovi termini per la presentazione in catasto delle nuove unità immobiliari e di quelle non più esenti dal pagamento

Agenzia del Territorio. Risoluzione n. del marzo 2006

Usi civici - Provvedimenti di legittimazione - Modalità di trascrizione

Agenzia del Territorio. Circolare n. 1/T/2006 del gennaio 2006

L'Agenzia del Territorio ha fornito nuovi ed ulteriori chiarimenti sulla procedura relativa all'aggiornamento catastale delle singole unità immobiliari non dichiarate in catasto, o non più coerenti con i classamenti catastali

Catasto. Stop al decentramento?

L’associazione dei comuni italiani ha espresso il 30 novembre scorso la propria contrarietà al del disegno di legge recante "delega al governo in materia di riordino del sistema catastale"

Commissione Trib. Reg. Lombardia, Sez. XXXVII, novembre 2005, n. 152

Catasto - Accertamento catastale - Determinazione della rendita catastale - Saggio d'interesse per la capitalizzazione della rendita ex art. 29 del DPR 1 dicembre 1949, n. 1142 - Determinazione autoritativa - Immobili a destinazione speciale - Applicazione del moltiplicatore fisso di cui al DM 14 dicembre 1991 - Potere discrezionale dell'Ufficio del territorio - Esclusione

Agenzia del Territorio. Circolare 6/12/2005 n. 12

L'Agenzia ha fornito chiarimenti sull'individuazione dei soggetti passivi in materia di tributi speciali catastali e sui termini di decadenza dell'azione accertativa svolta dagli uffici con riferimento al pagamento dei tributi speciali catastali e delle tasse ipotecarie

Agenzia del Territorio. Circolare 7/12/2005 n. 13

Con la Circolare del 7 dicembre 2005 si danno le opportune istruzioni agli Uffici, in attuazione del c. 340, art. 1 della Legge 311/2004, con particolare riguardo alle modalità di collaborazione con i Comuni, per la determinazione della superfice immobiliare da dichiarare ai fini del pagamento della TARSU


Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Tel: +39 339.34.00.116 - Fax: +39 055.56.09.352
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it