Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Lombardia, Sezione II, 05 maggio 2021
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 17 maggio 2021

In merito alla possibilità di sanare interventi edilizi pertinenziali che accedono strutturalmente ad opera principale abusiva.

SENTENZA N. ****

In materia, la giurisprudenza condivisa dal Collegio ha chiarito che gli interventi edilizi i quali, nella loro oggettività, sono riconducibili alle categorie della manutenzione straordinaria, del restauro e/o risanamento conservativo, della ristrutturazione, della realizzazione di opere costituenti pertinenze urbanistiche, qu...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Realizzazione di opere costituenti pertinenze urbanistiche qualora, riconducibili alle categorie della manutenzione straordinaria del, restauro eo risanamento conservativo della ristrutturazione della. dell’opera principale alla quale ineriscono strutturalmente non, né condonati ripetono le caratteristiche di illegittimità, sentenza n in materia la giurisprudenza condivisa. siano effettuati su manufatti abusivi non sanati, edilizi i quali nella loro oggettività sono, dal collegio ha chiarito che gli interventi. potendo dunque essere oggetto di sanatoria.