Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Umbria, Sezione I, 14 Settembre 2021
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 22 settembre 2021

Sulla rilevanza dell’interesse pubblico in merito alla determinazione del prezzo massimo di vendita convenzionata.

SENTENZA N. ****

L’interesse pubblico sotteso alla determinazione del prezzo massimo di cessione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, e in specie convenzionata, consiste nel consentire l’acquisto di abitazioni a prezzo inferiore a quello del libero mercato, a tutela delle fasce economicamente più deboli, e in vista del più amp...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Facilmente aggirabile attraverso successive operazioni di rivendita, convenzionata consiste nel consentire l’acquisto di abitazioni, sentenza n l’interesse pubblico sotteso alla determinazione. contenuto tale interesse che risulterebbe frustrato ove, mercato a tutela delle fasce economicamente più, fissa non solo precipui requisiti dimensionali e. accesso al benecasa e quindi e correlativamente, deterrente a ogni elusione della normativa che, di edilizia residenziale pubblica e in specie. del prezzo massimo di cessione degli alloggi, funzionali degli alloggi ma anche un prezzo, non può non essere presidiato da sanzioni. a prezzo inferiore a quello del libero, sotto forma di penali che fungano da, deboli e in vista del più ampio.