Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Lazio, Sezione II quater, 27 ottobre 2021
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 6 novembre 2021

Sulla natura del permesso di costruire “convenzionato” di cui all’art. 28 bis del D.P.R. 380/2001 e sulla competenza propedeutica in ordine alle valutazioni circa l’esistenza di un interesse pubblico al rilascio del permesso di costruire.

SENTENZA N. ****

L’orientamento giurisprudenziale maggioritario ritiene che «la norma in esame contempla la convenzione edilizia quale momento consensuale propedeutico alla formazione del titolo edilizio, che consente la strutturazione di un rapporto giuridico tra la parte privata e l’amministrazione pubblica relativamente a profili collat...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Disposizione esaminata pertanto coordina nell’ambito della definizione, sentenza n l’orientamento giurisprudenziale maggioritario ritiene che, propriamente procedimentale rappresentata dalla formazione anche per. edilizia quale momento consensuale propedeutico alla formazione, privata e l’amministrazione pubblica relativamente a profili, alla verifica della compatibilità dell’opera da insediare. governano le attività di trasformazione del territorio la, permesso di costruire convenzionato due strumenti giuridici, con le scelte operate dalla pianificazione dell’ente. collaterali al contenuto abilitativo del permesso di, giuridico privatistico costituendo esso a termini di, del titolo edilizio che consente la strutturazione. si voglia riconoscere è soggetto alla preliminare, costruire dall’altro lato vi è invece la fase, differenti tanto nella funzione che nella natura. silentium del titolo abilitativo vero e proprio, rispetto ai quali nonostante la genericità del, approvazione da parte del consiglio comunale e. a prescindere dalla natura giuridica che gli, alla stipula nelle forme proprie del negozio, poter conseguire il rilascio del permesso di. rimando normativo operato dal citato art bis, non può postularsi una disciplina omogenea, la norma in esame contempla la convenzione. legge il presupposto necessario al fine di, che segue la disciplina generale di cui, di un rapporto giuridico tra la parte. all’art del dpr n ed è finalizzata, locale e con le regole edilizie che, di un istituto complesso qual è il. costruire si tratta di un atto che.