Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Lombardia, Sezione III, 21 febbraio 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 26 febbraio 2022

L’impugnazione del provvedimento di acquisizione coattiva sanante, di cui all’art. 42-bis del D.P.R. 327/2001, è soggetta al rito abbreviato di cui all’art. 119 c.p.a.?

SENTENZA N. ****

Secondo l’orientamento costante della giurisprudenza amministrativa, l’impugnazione del provvedimento di c.d. acquisizione coattiva sanante, di cui all’art. 42-bis del d.P.R. n. 327/2001, è soggetta al rito abbreviato di cui all’art. 119 c.p.a., in virtù del comma 1, lett. f) della medesima disposizione (che fa tra l...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Amministrativa l’impugnazione del provvedimento di cd acquisizione, sentenza n secondo l’orientamento costante della giurisprudenza, actu lo svolgimento dell’intero procedimento ablatorio. l’istituto in parola presenta valenza lato sensu, comma lett f della medesima disposizione infatti, la dichiarazione di pubblica utilità che il. decreto di esproprio e quindi sintetizza uno, espropriativa in quanto assorbe in sé sia, coattiva sanante di cui all’art bis del. dpr n è soggetta al rito abbreviato, di cui all’art cpa in virtù del.