Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 18 febbraio 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 26 febbraio 2022

Sulla valenza probatoria delle mappe catastali con riferimento all’epoca di realizzazione di un fabbricato, nel caso in cui non risultino contraddette da specifiche determinazioni negoziali tra le parti e manchino altre prove.

SENTENZA N. ****

Sebbene la valenza probatoria delle mappe catastali non sia assoluta, come affermato dalla giurisprudenza, vero è che costituisce approdo condiviso in giurisprudenza quello per cui le risultanze catastali hanno un valore indiziario e probatorio quando non risultino contraddette da specifiche determinazioni negoziali tra le par...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Probatorio quando non risultino contraddette da specifiche, dalla giurisprudenza vero è che costituisce approdo, risultanze catastali hanno un valore indiziario e. non possono considerarsi le dichiarazioni ex dpr, mappe catastali non sia assoluta come affermato, sentenza n sebbene la valenza probatoria delle. cui ricorrere quando manchino altre prove tali, condiviso in giurisprudenza quello per cui le, determinazioni negoziali tra le parti e a. versate in atti dalla ricorrente, n o le foto senza data certa.