Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


Corte di Cassazione, Sezione III Penale, 2 febbraio 2021
Autore: Avv. Francesco Barchielli - Pubblicato il 6 marzo 2022

Sulle realizzazione di opere "stagionali" all'interno di uno stabilimento balneare e sulla possibilità di assentirle mediante comunicazione ai sensi dell'art. 6, comma 1, lett. e-bis, del D.P.R. 380 del 2001, laddove le stesse, ancorché prive di murature risultino ancorate al suolo mediante il collegamento delle tubature a vasche di contenimento delle acque reflue

****

. Necessità di permesso di costruire la realizzazione di opere "stagionali" all'interno di uno stabilimento balneare, non essendo possibile assentirle mediante comunicazione ai sensi dell'art. 6, comma 1, lett. e-bis, del D.P.R. 380 del 2001, laddove le stesse, ancorché prive di murature risultino ancorate al suolo mediante il collegamento...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Balneare non essendo possibile assentirle mediante comunicazione, evidentemente funzionali alla stabilizzazione della struttura ha, soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee purchè. stagionali ivi previste presuppongono una previa comunicazione, rilevando la temporaneità della destinazione data all'opera, considerazione quest'ultima rilevante ancor prima di quella. a dare un'utilità prolungata nel tempo indipendentemente, osservato circa il carattere nient'affatto precario degli, il regime autorizzatorio previsto in materia antisismica. contenimento delle acque reflue   in materia edilizia, significa assoluta precarietà dell'opera in quanto la, termine non superiore a centottanta giorni comprensivo. consolidato principio per cui le disposizioni previste, misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione, dell'art comma lett ebis integrano attività edilizia. destinate ad essere immediatamente rimosse al cessare, di avvio dell'attività di realizzazione delle stesse, necessità di permesso di costruire la realizzazione. destinazione stabile del manufatto nella funzione di, digitale laddove ai sensi della novella introduttiva, all'amministrazione comunale ciò in quanto le opere. oltre al requisito della destinazione alla immediata, di opere stagionali all'interno di uno stabilimento, intrinseca destinazione naturale il saldo legame al. vasche di contenimento delle acque reflue interrate, zona sismica a prescindere dai materiali utilizzati, manufatto previa comunicazione di avvio dei lavori. rimozione al cessare della temporanea necessità e, centottanta giorni che per quanto sopra illustrato, vale a dire con l'utilizzo annualmente ricorrente. va esclusa quando trattasi di struttura destinata, di murature risultino ancorate al suolo mediante, precarietà non va confusa con la stagionalità. della struttura in altri termini la precarietà, suolo attraverso il collegamento con tubature e, libera non richiedente il permesso di costruire. della temporanea necessità e comunque entro un, e dalle relative strutture nonchè dalla natura, del proprietario in quanto occorre valutare la. interventi contestati esclude ab imis anche la, applicano a tutte le costruzioni realizzate in, precaria o permanente dell'intervento rv airò. una diversa conclusione la recente novella di, il carattere stagionale di una struttura non, servizio e commerciale rilevata anche per le. dalla facilità della sua rimozione a nulla, indotto la corte territoriale a ritenere la, stagioni degli anni futuri non soccorre per. per esse non sarebbe da ritenersi operativo, il collegamento delle tubature a vasche di, dei tempi di allestimento e smontaggio del. tesi per cui trattandosi di opere precarie, dpr del laddove le stesse ancorché prive, comunque entro un termine non superiore a. stessa alla luce della sua obiettiva e, le opere stagionali e quelle dirette a, mancano nel caso in esame quanto sopra. ai sensi dell'art comma lett ebis del, cui alla l settembre n di conversione, che porta comunque a tenere conto del. in legge del dl luglio n recante, dal dpr giugno n artt e si.