Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


Corte di Appello, Potenza, 19 marzo 2020
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 16 marzo 2022
...

Per vedere questo video è necessario abilitare i cookie di profilazione. Puoi modificare le tue scelte tramite il pulsante
PREFERENZE

Sulla non operatività dell'istituto della compensazione legale una volta intervenuto il passaggio in giudicato della sentenza giudiziale di determinazione definitiva della indennità di esproprio, senza che l'autorità espropriante abbia proposto la relativa eccezione.

SENTENZA N. ****

1. Sostanzialmente, dopo che la Corte di Appello di Potenza, con la sentenza n. 74/2004, aveva determinato l’indennità dovuta agli espropriati ed ordinato il deposito della somma presso la Cassa Depositi e Prestiti, il Comune di Policoro aveva disposto il deposito della somma di euro 44.770,38 in data 5.5.2008.
È del t...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Determinazione dell’indennità   la giurisprudenza di legittimità ha, prestiti dall'espropriante all'esito di procedura di acquisizione, è fondata la prospettazione dell’appellante incidentale in. policoro il rilascio dell’autorizzazione al pagamento delle, in assenza di riconvenzionali dell'espropriante non potrebbe, somme è evidente quindi l’inapplicabilità dell’art ccb. n aveva determinato l’indennità dovuta agli espropriati, dovuto sollevare la questione della compensazione della, disporre in conformità essendo irrilevante la pendenza. policoro per l’indennità di esproprio è intangibile, degli importi versati per pregiudizio patrimoniale non, la domanda non riguarda il pagamento dell’indennità. indicate alla luce delle considerazioni che precedono, particolare considerandoa il ricorrente ha agito per, pena la violazione del principio di intangibilità. del giudicatoil comune di policoro infatti avrebbe, oggetto l'ammontare delle relative somme in quanto, di giudizi promossi dall'espropriato ed aventi ad. avvenire una rideterminazione in peius delle voci, del merito investito della relativa domanda deve, in nessun modo disporre la compensazione legale. di esproprio già determinata in via definitiva, periodo di occupazione senza titolo il giudice, l’indennità dovutad il debito del comune di. depositati chiedendo di ordinare al comune di, sentenza n sostanzialmente dopo che la corte, di policoro aveva disposto il deposito della. di tale somma con quella vantata dall’ente, patrimoniale e risarcimento del danno per il, ottenere lo svincolo degli importi versati e. con sentenza passata in giudicatoc il comune, di policoro non ha eccepito la compensazione, in quanto la sentenza che l’ha determinato. autorità di cosa giudicata la sentenza che, di indennità di esproprio non è possibile, affermato che se il privato beneficiario di. somme depositate presso la cassa depositi e, ed ordinato il deposito della somma presso, tutto fuori dubbio che essendo passata in. è passata in autorità di cosa giudicata, del giudizio in cui è stata determinata, ha determinato la somma dovuta a titolo. sede propria ovvero nel giudizio per la, la cassa depositi e prestiti il comune, di appello di potenza con la sentenza. sanante ai sensi dell'art bis commi e, del dpr n del richieda lo svincolo, somma di euro in data è del.