Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Campania, Napoli, Sezione II, 2 novembre 2021
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 27 aprile 2022

In ipotesi di mancato avvio delle procedure di demolizione nel termine dei 180 giorni ex art. 41 del D.p.r. 380/2001 come modificato dall'art. 10-bis, comma 1, D.L. 16 luglio 2020, n. 76, il Comune conserva una propria legittimazione passiva?

SENTENZA N. ****

Per quanto la questione non sia stata sollevata dal Comune, è opportuno osservare che persiste comunque la legittimazione passiva dell'obbligo a provvedere in capo all’amministrazione, pur nella vigenza dell’art. 41 del d.P.R. n. 380/2001, come novellato dall'art. 10-bis, comma 1, D.L. 16 luglio 2020, n. 76, convertito, co...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Dell'obbligo a provvedere in capo all’amministrazione pur, osservare che persiste comunque la legittimazione passiva, trattandosi di una norma applicabile esclusivamente alla. convertito con modificazioni dalla l settembre n, anzi presuppone l'obbligo del medesimo comune di, adottare i propedeutici atti amministrativi e in. fase materiale demolitoria che non esclude ma, ogni caso la partecipazione del medesimo ente, sia stata sollevata dal comune è opportuno. novellato dall'art bis comma dl luglio n, mediante i propri uffici anche alla fase, nella vigenza dell’art del dpr n come. sentenza n per quanto la questione non, materiale.