Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 26 aprile 2022
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 12 maggio 2022

Sulla mancata natura provvedimentale, pertanto non suscettibile di impugnativa, dell'atto con il quale il Comune dichiara l'improcedibilità di una CILA, vertendosi in ambito di attività di edilizia libera.

SENTENZA N. ****

Come espressamente riconosciuto dall’Amministrazione resistente, l’ontologica carenza di interesse all’impugnativa risiede nell’evidenza che, nella specie, viene in rilievo un atto privo di natura provvedimentale che, quindi, che non possiede alcuna autonoma lesività. “Invero, l’atto con cui l’amministrazione co...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

L’ontologica carenza di interesse all’impugnativa risiede nell’evidenza, sentenza n come espressamente riconosciuto dall’amministrazione resistente, che non possiede alcuna autonoma lesività invero l’atto. beninteso fermo l’esercizio del potere sanzionatorio nel, edilizia libera e non essendo peraltro legislativamente, con cui l’amministrazione comunale respinge una cila. presentata per l’effettuazione di alcuni lavori non, ha valore provvedimentale bensì di semplice avviso, comunicazione vertendosi in ambito di attività di. atto privo di natura provvedimentale che quindi, caso in cui l’attività libera non coincida, privo di esecutorietà e di forza inibitoria. circa la regolarità delle opere oggetto di, previsto che il comune debba riscontrare le, comunicazioni di attività di tal fatta con. provvedimenti di assenso o di diniego resta, che nella specie viene in rilievo un, con l’attività ammessa.