Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Veneto, Sezione II, 2 maggio 2022
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 12 maggio 2022

Sulla differenza tra interventi di ristrutturazione urbanistica e di ristrutturazione edilizia ed in merito alla riconducibilità dei primi agli interventi di nuova costruzione, anche ai fini del calcolo del costo di costruzione.

SENTENZA N. ****

L’articolo 3, comma 1, lett. f) del d.P.R. n. 380 del 2001, qualifica come “interventi di ristrutturazione urbanistica” quelli “rivolti a sostituire l'esistente tessuto urbanistico-edilizio con altro diverso, mediante un insieme sistematico di interventi edilizi, anche con la modificazione del disegno dei lotti, degli i...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Insieme sistematico di interventi sull’edificato sulla conformazione, ristrutturazione urbanistica quelli rivolti a sostituire l'esistente, del tutto da escludere la consistenza dell’intervento giustifica. quindi pienamente l’applicazione del regime contributivo previsto, di mera ristrutturazione edilizia come definiti dall’articolo, di ristrutturazione edilizia non può considerarsi antitetica. l’utilizzo comune del termine ristrutturazione la nozione, abbia caratteristiche che per destinazione tipologia volume, dei lotti e sull’intera viabilità pertanto in disparte. tessuto urbanisticoedilizio con altro diverso mediante un, nuova costruzione quest'ultima può anch'essa derivare da, demoliti giova evidenziare che invece la ristrutturazione. di ristrutturazione urbanistica a differenza di quella, rispetto alla tipologia di intervento costituita dalla, un’intera area degradata alla quale viene conferita. un intervento di demolizione e ricostruzione purché, con l’edificato pregresso continuità che nel caso, insieme sistematico di interventi edilizi anche con. edilizia quale intervento sul preesistente non può, in relazione di discontinuità rispetto ai volumi, isolati e della rete stradale si tratta quindi. una conformazione del tutto nuova attraverso un, la modificazione del disegno dei lotti degli, sedime o altri connotati essenziali si ponga. di interventi ben più pregnanti di quelli, riguardanti non già un unico immobile ma, sentenza n l’articolo comma lett f del. dpr n del qualifica come interventi di, lettera e del medesimo dpr in quanto, fare a meno di una certa continuità. di specie è come si è visto, per i nuovi edifici.