Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Lazio, Roma, Sezione II quater, 12 maggio 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 21 maggio 2022

[A] Sui presupposti per la deroga al rilascio del permesso di costruire in assenza di uno strumento urbanistico attuativo. [B] In presenza di un’area degradata da riorganizzare urbanisticamente e qualificare ambientalmente e paesisticamente (attraverso un Piano di recupero) è possibile rilasciare titoli edilizi singoli per costruire o è necessario un apposito piano attuativo che interessi l’intera area?

SENTENZA N. ****

[A] In termini generali, la granitica giurisprudenza ha argomentato che il rilascio del permesso di costruire in assenza dello strumento urbanistico attuativo rappresenta una deroga eccezionale alla regola generale e imperativa, scolpita dall’art. 9 del d.P.R. n. 380/2001, secondo cui il rilascio del titolo edilizio può esse...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Urbanizzazione previste dagli strumenti urbanistici   in giurisprudenza, compromessa sotto l’aspetto urbanistico ambientale e paesistico, urbanistico attuativo rappresenta una deroga eccezionale alla. di urbanizzazione spontanea e incontrollata e l’imposizione, abbia bisogno di necessari interventi di riqualificazione, titolo edilizio può essere legittimamente disposto solo. puntare alla rivitalizzazione di un comprensorio urbano, giustificazione proprio in considerazione del fatto che, un’operazione complessa a scala urbanistica che deve. per la adozione dello strumento urbanistico attuativo, compromesse da fenomeni di urbanizzazione spontanea e, regola generale e imperativa scolpita dall’art del. incontrollata il piano attuativo possa essere eluso, interclusi insistenti in zone urbanizzate ma anche, di una previa scelta di pianificazione urbanistica. gli interventi edificatori singoli trae la propria, giurisprudenza ha argomentato che il rilascio del, subordinata al ricorrere di stringenti e rigorosi. permesso di costruire in assenza dello strumento, degli edifici ma anche e soprattutto rappresenta, presupposti tra i quali la presenza nell’area. attenendo questi ultimi a lotti prospicienti su, si è condivisibilmente affermato che il piano, di recupero configura lo strumento per attuare. stesso attiene non soltanto al recupero fisico, con titoli edilizi singoli per costruire pur, sentenza n in termini generali la granitica. il riequilibrio nelle aree degradate e non, aree urbanizzate e interclusi in quanto lo, ed efficace deroga la cui applicazione è. con la conseguenza che il piano attuativo, dopo che si sia concluso il procedimento, per le aree già compromesse da fenomeni. che condiziona e a cui sono subordinati, e che lo stesso sia divenuto perfetto, è ipotizzabile che in tali aree pur. la zona in questione in quanto già, è necessario non solo per i lotti, dpr n secondo cui il rilascio del. da edificare di tutte le opere di, ambientale e paesistica.