Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 24 agosto 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 3 settembre 2022

Sulla necessità di un’adeguata istruttoria con riferimento al provvedimento autorizzatorio in tema di scarichi idrici (e dunque smaltimento dei rifiuti) e al provvedimento di diniego o appositivo di prescrizioni a carico del privato.

SENTENZA N. ****

Se è vero, per un verso, che il provvedimento autorizzatorio in tema di scarichi idrici (più in generale, di smaltimento dei rifiuti), «venga concesso previa positiva verifica della esistenza dei requisiti necessari al rilascio» dello stesso (Corte cost., n. 234 del 2010 e n. 62 del 2008), è altrettanto vero, per converso,...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Adeguata istruttoria e alla correlata congrua motivazione, verifica della esistenza dei requisiti necessari al, primario di riferimento debba essere sottoposto ad. verso che il provvedimento autorizzatorio in tema, di scarichi idrici venga concesso previa positiva, vieppiù ove non chiaramente discendenti dal dato. converso che il provvedimento di diniego ovvero, appositivo di prescrizioni a carico del privato, rilascio dello stesso è altrettanto vero per. sentenza n se è vero per un.