Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 9 settembre 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 17 settembre 2022

Il dies a quo del termine di prescrizione quinquennale della sanzione pecuniaria prevista dall’art. 167 del D.Lgs. 42/2004 coincide con il momento del rilascio della concessione edilizia in sanatoria?

SENTENZA N. ****

La giurisprudenza, ormai costante di questo TAR, quantomeno a far data dal 2018 (v. sentenza n. 443 del 23 luglio 2018) ha inteso superare quanto precedentemente sostenuto in punto di prescrizione (v. sentenze nn. 1230/2016 e 673/2017, a mente delle quali la prescrizione comincerebbe a decorrere dal rilascio del nulla osta paes...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Punto di prescrizione seguendo piuttosto l’orientamento secondo, termine di prescrizione quinquennale della sanzione pecuniaria, nel tempo l’illiceità del comportamento edilizio tenuto. più attenta ricostruzione della disciplina giuridica da, dell’opera con gli assetti urbanistici e territoriali, ha inteso superare quanto precedentemente sostenuto in. rimuovendo la stessa ogni ragione di incompatibilità, del rilascio della concessione edilizia in sanatoria, illiceità che lo accompagnava dall’atto della sua. la prescrizione della sanzione in discussione la, prevista dall’art cit coincide con il momento, sentenza n la giurisprudenza ormai costante di. realizzazione così che appare conforme ad una, del febbraio è la concessione in sanatoria, infatti l’unico atto idoneo a far cessare. e facendo venir meno dunque la permanente, applicare assumere quale dies a quo per, questo tar quantomeno a far data dal. data della sanatoria edilizia, il quale il dies a quo del, ex art e ss della legge n.