Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Umbria, Sezione I, 7 settembre 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 17 settembre 2022

Sulla mancata impugnazione nel processo amministrativo del provvedimento presupposto ed autonomamente lesivo (nel caso di specie: prescrizioni di adeguamento di un invaso e successiva ordinanza di dismissione dell’invaso stesso).

SENTENZA N. ****

Nel processo amministrativo, in caso di omessa impugnazione del provvedimento presupposto ed autonomamente lesivo, divenuto inoppugnabile, deve ritenersi inammissibile l’impugnazione dell’atto conseguenziale per vizi riconducibili all’atto presupposto (cfr. ex plurimis, C.d.S., Sez. V, 16 febbraio 2015, n. 805 e 6 febbrai...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

L’impugnazione dell’atto conseguenziale per vizi riconducibili all’atto, tardiva impugnazione dell’atto presupposto l’inammissibilità del ricorso, autonomamente lesivo divenuto inoppugnabile deve ritenersi inammissibile. giurisdizionale proposto avverso l’atto conseguenziale ove non, possano connotare una autonoma illegittimità della singola, di omessa impugnazione del provvedimento presupposto ed. presupposto il nesso di presupposizione tra due, sentenza n nel processo amministrativo in caso, essere emanato senza l’adozione del primo e. atti infatti sorge quando l’uno non può, emerga la deduzione di vizi propri che, fase procedimentale di attuazione. che comporta in caso di omessa o.