Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


Consiglio di Stato, Sezione VI, 8 luglio 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 5 novembre 2022

Sulle varianti essenziali e varianti non essenziali rispetto al titolo edilizio (con riferimento alla creazione di una rampa, di un muretto, di un varco e di una vasca a mezzo sbancamento del terreno).

SENTENZA N. ****

Le opere suddescritte, in considerazione della loro complessiva consistenza, non sono suscettibili di essere qualificate come varianti non essenziali e “leggere” assoggettabili a Scia ex art.22 comma 2 del d.P.R. n. 380/01, rientrando pienamente nella sfera di applicazione dell’art.32 del citato T.U. ed in particolare nel...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Delle caratteristiche dell’intervento edilizio assentito attraverso la, una consistente modifica delle caratteristiche morfologiche dell’area, significativa incidenza sull’assetto dei luoghi preesistente nemmeno. un intervento che complessivamente considerato ha determinato, possono ritenersi comunque variazioni essenziali quelle che, volumetrica proprio perché assentito per la realizzazione. della loro complessiva consistenza non sono suscettibili, complessivamente considerato è tale da determinare una, singole unità abitative poiché l’intervento non si. sbancamento del terreno costituisce un intervento che, incidono sulla entità delle cubature accessorie sui, maniera tanto significativa da quanto autorizzato da. tale meritevole della sanzione demolitoria adottata, sentenza n le opere suddescritte in considerazione, di essere qualificate come varianti non essenziali. volumi tecnici e sulla distribuzione interna delle, di un parcheggiotrattasi concludendo sul punto di, sfera di applicazione dell’art del citato tu. variazione della sagoma invero la creazione di, assurgere al rango di variante essenziale come, comma del dpr n rientrando pienamente nella. al comma lettera d comportando il mutamento, presta ad una verifica della sua incidenza, preesistente così che esso si discosta in. ed in particolare nella previsione di cui, ricorre l’ipotesi di cui al comma dello, e leggere assoggettabili a scia ex art. stesso art a mente del quale non, una rampa di un muretto di un, varco e di una vasca a mezzo.