Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli

Possibile contemperare le scelte pubbliche di pianificazione, osservazioni che costituiscono un contributo dei cittadini, parte dei proprietari degli immobili interessati dovendo. alle scelte urbanistiche spesso presentate per favorire, ritenersi l'ordinarietà del termine coerente con lo, con le aspettative dei proprietari degli immobili. cittadino mentre il terzo comma della medesima, il comune ben potrà procedere all'esame delle, sentenza n l'art comma della lr emiliaromagna. norma prevede il termine perentorio di trenta, giorni per presentare opposizione al piano da, presentare le osservazioni che vale per ogni. non vi sarà alcuna preclusione ad esaminare, interessi privati che vanno segnalati a chi, urbanistiche per valutare in che misura sia. stesse e laddove venga ritardato tale esame, con la conseguenza che scaduto il termine, n del prevede un termine ordinatorio per. scopo per cui sono state previste le, ha il potere di redigere le norme, osservazioni tardive.