Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Lazio, Sezione II bis, 17 giugno 2021
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 25 giugno 2021

Se in assenza di un’indicazione normativa precisa quale quella successivamente introdotta dalla l. 7 agosto 2015 n. 124, il termine per l’annullamento d’ufficio (nella sua dimensione ‘ragionevole') decorra soltanto dal momento in cui l’Amministrazione sia venuta concretamente a conoscenza dei profili di illegittimità dell’atto.

SENTENZA N. ****

Come evidenziato dalla giurisprudenza amministrativa “in assenza di un’indicazione normativa precisa quale quella successivamente introdotta dalla l. 7 agosto 2015 n. 124, …(sia) incontestabile che la decorrenza del tempo, quale che essa sia, non elide il potere di annullamento ex art. 21-nonies, l. n. 241 del 1990. Ciò ...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Della correttezza dell’operato della pubblica amministrazione tant’è, tempus poenitendi sostanzialmente illimitato al contrario impone, sentenza n come evidenziato dalla giurisprudenza amministrativa. termine per l’annullamento d’ufficio decorre soltanto dal, infatti comunque un imprescindibile elemento di valutazione, momento in cui l’amministrazione è venuta concretamente. in assenza di un’indicazione normativa precisa quale, a conoscenza dei profili di illegittimità dell’atto, la ragionevolezza del tempo di intervento costituisce. seguita da un improvviso e ingiustificato revirement, la esigibilità della correzione stessa ragione per, ne consegue che un’immotivata e protratta inerzia. quella successivamente introdotta dalla l agosto n, incontestabile che la decorrenza del tempo quale, connota di sicura negatività la valutazione del. del ciò non significa affatto neutralizzare il, una valutazione di congruità rimessa al vaglio, non può che assurgere ad elemento determinante. del giudice nella cui disamina la motivazione, tempo trascorso a maggior ragione ove davvero, relativo fattore esponendo il privato ad un. che se ne impone la coniugazione con, di annullamento ex art nonies l n, che essa sia non elide il potere. cui è del tutto congruo che il, considerevole.