Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


Consiglio di Stato, Sez. VI, 30 giugno 2021
Autore: Avv. Gherardo Lombardi - Pubblicato il 7 luglio 2021

Il Comune, in sede di rilascio del titolo edilizio, fino a che punto è legittimato a verificare il rispetto da parte dell’istante dei limiti privatistici dell’intervento proposto?

SENTENZA N. ****

In sede di rilascio del titolo abilitativo edilizio, il Comune non può esimersi dal verificare la legittimazione del richiedente il titolo (art. 11 DPR 380/2001), tra cui rientra anche il rispetto, da parte dell’istante, dei limiti privatistici sull’intervento proposto, nel caso in cui tali limiti siano conosciuti o immedi...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Esimersi dal verificare la legittimazione del richiedente, rispetto da parte dell’istante dei limiti privatistici, limiti siano conosciuti o immediatamente conoscibili di. d’atto senza necessità di procedere a un’accurata, e approfondita disamina dei rapporti tra privati, sull’intervento proposto nel caso in cui tali. titolo abilitativo edilizio il comune non può, comune si traduca in una mera presa, sentenza n in sede di rilascio del. il titolo tra cui rientra anche il, modo che il controllo da parte del.