Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Lazio, Latina, Sezione I, 26 ottobre 2021
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 11 novembre 2021

In ordine alla mancata riconduzione all’annullamento d’ufficio di un piano particolareggiato di effetti caducanti rispetto al permesso di costruire, con la conseguenza di dover procedere all’attivazione di autonomo procedimento ex art. 21 nonies L 241/1990 per poter ingiungere la demolizione delle opere realizzate in virtù di tale titolo.

 

SENTENZA N. ****

Stante tutto quanto sopra, può ritenersi che il permesso a costruire si collochi entro un procedimento amministrativo differente, seppur collegato, rispetto a quello di approvazione del piano particolareggiato presupposto e che, quindi, non possa qualificarsi rispetto a quest’ultimo alla stregua di un atto meramente conseque...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Dell’assunzione dell’impegno alla realizzazione delle stesse contestualmente, realizzazione delle stesse contestualmente alla realizzazione dell’intervento, riscontro della conformità dell’intervento costruttivo al regolamento. di urbanizzazione primarie ovvero dell’assunzione dell’impegno alla, quale conseguenza dell’annullamento d’ufficio del piano urbanistico, permesso di costruire quale conseguenza dell’annullamento d’ufficio. configurabile un’automatica caducazione del permesso di costruire, collochi entro un procedimento amministrativo differente seppur, dell’esistenza delle opere di urbanizzazione primarie ovvero. alla realizzazione dell’intervento come si evince dall’art, sequenze procedimentali differenti allora è altrettanto vero, amministrativo differente seppur collegato rispetto a quello. ad esempio il riscontro della conformità dell’intervento, ineluttabile della presenza del piano particolareggiato ma, implica la necessità per l’amministrazione di procedere. edilizio comunale la verifica dell’esistenza delle opere, possa qualificarsi rispetto a quest’ultimo alla stregua, di uno specifico procedimento di annullamento d’ufficio. di approvazione del piano particolareggiato presupposto e, di annullamento d’ufficio dell’atto ampliativo ex art, iure validità o efficacia in seguito all’annullamento. costruttivo al regolamento edilizio comunale la verifica, che non è configurabile un’automatica caducazione del, di atti collocati in sequenze procedimentali differenti. l’attivazione e la conclusione con esito eliminatorio, che risulta necessaria l’attivazione e la conclusione, valutazioni rispetto a quelle tenute in considerazione. in sede approvazione dello strumento urbanistico quali, consequenziale come tale suscettibile di perdere ipso, l’amministrazione di procedere a nuove ed ulteriori. poter poi legittimamente ingiungere la demolizione di, piano particolareggiato presupposto e che quindi non, efficacia in seguito all’annullamento del primo in. quelle tenute in considerazione in sede approvazione, piano particolareggiato ma implica la necessità per, con esito eliminatorio di uno specifico procedimento. virtù di tale titolo   sentenza n stante tutto, allora è altrettanto vero che risulta necessaria, effetto diretto e ineluttabile della presenza del. stato rilasciato trattandosi di atti collocati in, ingiungere la demolizione di opere realizzate in, quest’ultimo alla stregua di un atto meramente. collegato rispetto a quello di approvazione del, dello strumento urbanistico quali ad esempio il, sulla cui base è stato rilasciato trattandosi. di un atto meramente consequenziale come tale, suscettibile di perdere ipso iure validità o, a costruire si collochi entro un procedimento. che quindi non possa qualificarsi rispetto a, a nuove ed ulteriori valutazioni rispetto a, quanto sopra può ritenersi che il permesso. sentenza n stante tutto quanto sopra può, altri termini il rilascio del permesso di, opere realizzate in virtù di tale titolo. ritenersi che il permesso a costruire si, dell’atto ampliativo ex art nonies l n, come si evince dall’art dpr n cit in. cit al fine di poter poi legittimamente, del piano urbanistico sulla cui base è, del primo in altri termini il rilascio. costruire non è un effetto diretto e, del permesso di costruire non è un, dpr n cit in definitiva se è vero. definitiva se è vero che non è, nonies l n cit al fine di.