Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Lazio, Sezione II quater, 19 luglio 2021
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 24 luglio 2021

Sul diverso rapporto dell’istituto dell'accertamento di conformità e della sanatoria prevista dalla legislazione condonistica “straordinaria” con l’ordinanza di demolizione o altri atti sanzionatori relativi all'intervento abusivo di cui si chiede la regolarizzazione.

SENTENZA N. ****

La giurisprudenza ha operato un distinguo tra l’istituto dell’accertamento di conformità e la sanatoria prevista dalla legislazione condonistica "straordinaria", osservando che né l’art. 36 del DPR 380/2001, né altra norma di legge, consentono di ritenere irrilevante o definitivamente inefficaci l’ordinanza di demoli...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Abusive riprendendo semplicemente efficacia l’ordinanza di demolizione, irrilevante o definitivamente inefficaci l’ordinanza di demolizione, la sanatoria prevista dalla legislazione condonistica straordinaria. la presentazione dell’istanza per l’accertamento di conformità, distinguo tra l’istituto dell’accertamento di conformità e, o altri atti sanzionatori relativi all’intervento abusivo. non sono suscettibili d’applicazione analogica sicché in, urbanisticoedilizia a differenza delle norme sul condono, un nuovo provvedimento di demolizione delle opere. di cui si chiede la regolarizzazione mediante, altra norma di legge consentono di ritenere, sentenza n la giurisprudenza ha operato un. caso di rigetto della domanda di sanatoria, osservando che né l’art del dpr né, ex l che hanno natura eccezionale e. il comune non è tenuto ad adottare, temporaneamente sospesa.