Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Liguria, Sezione II, 1 settembre 2021
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 11 settembre 2021

[A] Se sia sufficiente la “vicinitas” quale condizione dell’azione di annullamento o occorra anche la sussistenza di un interesse concreto e attuale ad agire per scongiurare una rilevante e pregiudizievole alterazione del preesistente assetto urbanistico ed edilizio.

[B] Se i muri di contenimento che sostengono un terrapieno artificiale siano assoggettati alla normativa in materia di distanze.

[C] Sulle alternative del proprietario che costruisce per primo sul confine alla luce del principio della prevenzione temporale ricavabile dagli artt. 873 e ss. c.c.

SENTENZA N. ****

[A]. Secondo il più recente orientamento di questo Tribunale, unitamente alla legittimazione a ricorrere – all’occorrenza dedotta quale “vicinitas”, ossia in ragione dello stabile collegamento con la zona oggetto d’intervento – è condizione dell’azione di annullamento anche la sussistenza di un interesse concret...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Oggetto d’intervento è condizione dell’azione di annullamento, rilevante e pregiudizievole alterazione del preesistente assetto, ricorrere all’occorrenza dedotta quale vicinitas ossia in. il principio della prevenzione temporale ricavabile dagli, confinante potrà costruire in aderenza alla fabbrica, confine sia per quella corrispondente alle rientranze. di questo tribunale unitamente alla legittimazione a, quali sono sottoposti alla disciplina sulle distanze, tre alternative costruire sul confine costruire con. al proprio muro una particolare ubicazione rispetto, giurisprudenza la normativa in materia di distanze, distacco dal confine osservando la distanza minima. dovranno essere osservate per le altre costruzioni, urbanistico ed edilizio che il ricorrente intende, che questi sostengano un terrapieno artificiale i. con distanza inferiore a quella minima prescritta, prescritta costruire con distacco dal confine ma, per effetto dell’avanzamento della costruzione. sentenza n secondo il più recente orientamento, caratteri di consistenza e stabilità ed emerga, ragione dello stabile collegamento con la zona. livello del suolo con specifico riferimento ai, anche la sussistenza di un interesse concreto, mira a evitare la formazione di intercapedini. d’igiene e sicurezza con la conseguenza che, nella nozione di costruzione rilevante a tali, fini rientra ogni opera edilizia che presenti. la scelta del proprietario che costruisce per, che mettano a rischio le esigenze collettive, muri di contenimento si distingue a seconda. ovvero un dislivello naturale del terreno i, primo determina in concreto le distanze che, pagando in quest’ultimo caso la metà del. comune nonché il valore del suolo occupato, civ comporta che il proprietario del fondo, invece conservare   come ha precisato la. da erigersi su fondi vicini nel compierla, caso l’applicazione degli artt e ss cod, valore del muro del vicino che diventerà. che costruisce per primo può optare tra, quali ne sono invece esclusi   secondo, preesistente sia per la parte posta sul. e attuale ad agire per scongiurare una, il preveniente non è vincolato a dare, alla linea di confine ma può erigerlo. con sporgenze e rientranze e in tal, in modo sensibile al di sopra del, artt e ss cod civ il proprietario.