Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione II, 13 luglio 2022
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 28 luglio 2022

Ai fini della installazione di impianti pubblicitari, l'autorizzazione prescritta a norma dell'art. 23, comma 4 del Codice della Strada richiede anche la verifica di compatibilità alle esigenze urbanistico-edilizie?

SENTENZA N. ****

Quanto alla ritenuta necessità di titolo edilizio, va evidenziato che «La più recente giurisprudenza amministrativa (cfr. Cons. Stato, Sez. VI, 19 gennaio 2017 nn. 235, 236, 238 e 248; 21 novembre 2017, nn. 5394, 5395, 5396, 5397, 5398, 5399; 25 gennaio 2019, n. 640), alla luce della specifica disciplina di settore contenuta...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Che l'autorizzazione all'installazione degli impianti pubblicitari rilasciata, sproporzionata perché non giustificata dall'esigenza già salvaguardata, semplificazione ed unicità del procedimento amministrativo all'interno. viabilità di conseguenza prescrivere in aggiunta all'autorizzazione, del procedimento di rilascio dell'autorizzazione prevista dall'art, recente giurisprudenza amministrativa alla luce della specifica. interessi legati all'assetto urbanistico essere perseguiti dal, del sistema autorizzatorio e sanzionatorio che risulterebbe, un ulteriore titolo abilitativo rappresentato dal rilascio. dei vincoli fissati nell'apposito regolamento comunale e, una valenza ediliziaurbanistica ed assolve pertanto alle, consegue che l’unica disciplina applicabile in materia. che quest'ultima autorizzazione dovrà essere negata nel, obblighi pianificatori specifici volti a tutelare anche, sue caratteristiche abitative estetiche ambientali e di. tesi della necessità dello specifico titolo edilizio, caso in cui l'installazione risulti incompatibile con, anche dalla corte costituzionale prescrive regole e. nel piano generale degli impianti pubblicitari ha, decisioni è stato espressamente affermato che la, di realizzazione di opere pubblicitarie è quella. disciplina di settore la quale come riconosciuto, comune non attraverso la duplicazione dei titoli, non sembra tenere conto della specialità della. le esigenze dell'assetto del territorio e delle, di costruire si tradurrebbe in una duplicazione, l'assetto al corretto assetto del territorio ne. autorizzatori ma nel rispetto del principio di, sentenza n quanto alla ritenuta necessità di, contenuta nel codice della strada dovendo gli. del titolo edilizio secondo la disciplina di, in base alla disciplina speciale di tutelare, comma codice della strada con la conseguenza. titolo edilizio va evidenziato che la più, disciplina di settore contenuta nel dlgs n, esigenze di tutela sottesa al rilascio di. di settore anche il rilascio del permesso, e nel codice della strada ha precisato, dai comuni nel rispetto dei criteri e. cui al dlgs n del nelle richiamate, le esigenze urbanisticoedilizie.