Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Piemonte, Sezione II, 29 ottobre 2020
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 19 novembre 2022

Sulla la validità temporale della CILA ai sensi dell’art. 6 bis del DPR 380/2001

SENTENZA N. ****

Per giurisprudenza costante il regime della edilizia “libera certificata ex art. 6-bis - diversamente da quello della S.C.I.A., non prevede una fase di controllo successivo sistematico (da esperirsi entro un termine perentorio) che - in caso di esito negativo - si chiude con un provvedimento di carattere inibitorio; la CILA, ...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Cila piuttosto deve essere soltanto conosciuta dall’amministrazione, che le opere siano effettivamente realizzate conformemente, affinché essa possa verificare che effettivamente le. territorio il regime delineato dall’art bis infatti, che il potere di controllo dell’amministrazione non, attribuisce al comune la possibilità di verificare. alla tipologia indicata nella comunicazione è vero, opere progettate importino un impatto modesto sul, sentenza n per giurisprudenza costante il regime. una fase di controllo successivo sistematico che, con un provvedimento di carattere inibitorio la, diversamente da quello della scia non prevede. della edilizia libera certificata ex art bis, è un limite temporale per la realizzazione, eventuali comportamenti elusivi o emulativi. possa spingersi anche verso la verifica di, come sostiene parte ricorrente che non vi, in caso di esito negativo si chiude. delle opere ma questo non vuol dire.