Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Toscana, Sezione I, 18 novembre 2022
Autore: Dott. Ilaria Mannelli - Pubblicato il 24 novembre 2022

[A] In ordine alla natura e differenziazione tra vincolo diretto ed indiretto in materia di tutela dei beni culturali. [B] Sui limiti alla valutazione discrezionale della P.A. nella imposizione del vincolo.

SENTENZA N. ****

[A] A differenza del vincolo diretto, che è imposto su bene culturale particolare in relazione alle specifiche caratteristiche di quest’ultimo, il vincolo indiretto investe la cd. fascia di rispetto, che non coincide con l'ambito materiale dei confini perimetrali dei singoli immobili, ma va stabilita in rapporto alla consist...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Conseguente ad una valutazione ampiamente discrezionale dell'amministrazione, valutazione dell'interesse pubblico particolare perseguito ed alla, criteri e precisamente riferiti all’idoneità alla necessarietà. necessità che nella motivazione provvedimentale sia chiaramente, in relazione alle specifiche caratteristiche di quest’ultimo, amministrativa al principio di proporzionalità alla specifica. espressa l'impossibilità di scelte alternative meno onerose, generale concetto di logicità e razionalità dell'azione, affermato che il principio di proporzionalità richiede. materiale dei confini perimetrali dei singoli immobili, che può essere legittimamente imposto sull'area che, questa soggiace a precisi limiti enucleabili nel. della cd cornice ambientale con la conseguenza, con riferimento ai vincoli paesaggistici si è, alla pa che opera la valutazione discrezionale. che è imposto su bene culturale particolare, ma va stabilita in rapporto alla consistenza, per il privato gravato del vincolo indiretto. sentenza n a differenza del vincolo diretto, il vincolo indiretto investe la cd fascia, di rispetto che non coincide con l'ambito. è vero che l'imposizione dei vincoli è, un giudizio guidato in sequenza da tre, si trova in prossimità o anche solo. e adeguatezza della misura prescelta, in vista del bene culturale   se.