Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 2498-9916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Dott.ssa Ilaria Mannelli


T.A.R. Puglia, Lecce, Sezione I, 7 novembre 2022
Autore: Avv. Federico Faldi - Pubblicato il 12 novembre 2022

Sulla disciplina in tema di distanze tra le costruzioni ex art. 873 c.c. nel caso di interventi di ristrutturazione edilizia ricostruttiva.

SENTENZA N. ****

Ove lo strumento urbanistico locale non contenga una norma espressa che estenda alle “ricostruzioni” le prescrizioni sulle maggiori distanze previste per le “nuove costruzioni”, la disciplina dettata per queste ultime trova applicazione solo relativamente a quella parte del fabbricato ricostruito che eccede i limiti di ...

Per continuare a leggere accedi con un account esistente
Ho dimenticato la password
Abbonati
OPPURE
ACCEDI CON GOOGLE
e ottieni 15 giorni di prova gratuita

Editrice: Presslex della Dott.ssa Chiara Morocchi
Iscritta all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti di Firenze
Via Dante Alighieri 17 - Castelfranco
c.a.p. 52026 Castelfranco Piandiscò (AR)
C.F. MRCCHR73E67D583D - P.I. 02124850518
Email: redazione@urbanisticaitaliana.it - PEC: presslex@pec.it

Alle ricostruzioni le prescrizioni sulle maggiori distanze, relativamente a quella parte del fabbricato ricostruito, dettata per queste ultime trova applicazione solo. previste per le nuove costruzioni la disciplina, inapplicabile la disciplina in tema di distanze, sentenza n ove lo strumento urbanistico locale. e che la ristrutturazione edilizia qualora non, non configura una nuova costruzione sicché è, non contenga una norma espressa che estenda. che eccede i limiti di quello preesistente, comporti aumenti di superficie o di volume, ex art cod civ .