Rivista giuridica di urbanistica ed edilizia. ISSN 24989916     Direttori:  Avv. Francesco Barchielli,   Avv. Federico Faldi  e  Avv. Gherardo Lombardi
Normativa nazionale
Corte Costituzionale, 9 marzo 2020

Se le tolleranze costruttive entro il limite del 2 per cento previste dall’art. 34, comma 2 ter del D.P.R. 380/2001 (ora art. 34 bis del D.P.R. 380/2001) siano applicabili anche in riferimento alle altezze minime dei locali abitativi stabilite dal D.M. 5 luglio 1975 e alle distanze tra gli edifici di cui al D.M. 1444 del 2 aprile 1968.

Se, inoltre, una legge regionale che preveda l’applicabilità delle tolleranze edilizie anche alle altezze minime dei locali abitativi stabilite dal D.M. 5 luglio 1975 e alle distanze tra gli edifici di cui al D.M. 1444 del 2 aprile 1968 sia legittima, in quanto ricognitiva delle regole stabilite dall’art. 34, comma 2 ter del D.P.R. 380/2001 (ora art. 34 bis del D.P.R. 380/2001).

T.A.R. Piemonte, Sezione II, 26 giugno 2015

Se le tolleranze costruttive entro il limite del 2 per cento previste dall’art. 34, comma 2 ter del D.P.R. 380/2001 (ora art. 34 bis del D.P.R. 380/2001) possano ritenersi applicabili anche in riferimento alle altezze minime dei locali abitativi stabilite dal D.M. 5 luglio 1975.

T.A.R. Sicilia, Catania, Sezione I, 20 aprile 2021

[A] La sanzione della perdita della proprietà per inottemperanza all’ordine di remissione in pristino richiede un provvedimento amministrativo che definisca la quantificazione e la perimetrazione dell’area sottratta al privato?

[B] Sulla funzione dell’art. 31 del D.P.R. 380/2001 in merito alla superficie massima acquisibile dall’Amministrazione.

[C] L’esercizio della potestà di ripristinare lo stato dei luoghi e di far cessare la permanenza dell’illecito edilizio soggiace a termini di decadenza o di prescrizione estintiva?

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, 22 marzo 2019
I principi di diritto affermati dalle Sezioni Unite circa l’interpretazione dell’art. 46 del D.P.R. 380 del 2001 riguardante la nullità degli atti giuridici relativi ad edifici la cui costruzione abusiva sia iniziata dopo il 17 marzo 1985.
T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II bis, 6 maggio 2020
Sull’applicazione della sanzione pecuniaria in luogo della demolizione e rimessione in pristino.
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 10 dicembre 2019
Come si coordina la disciplina del c.d. terzo condono introdotta dal D.L. 269 del 2003 con la legge toscana n. 53 del 2004, ai fini della ammissibilità della domanda di condono?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 5 dicembre 2019
La distanza che, ai sensi dell’articolo 9 del d.m. 2 aprile 1968 n. 1444, deve sussistere tra pareti finestrate e pareti di edifici antistanti deve essere misurata con criterio lineare ovvero radiale?
TAR Lombardia, Milano, Sez. IV, 24 ottobre 2019
L’incremento volumetrico – limite massimo dell’ampliamento sanabile – non deve superare il 20% (ai sensi dell'articolo 2, comma 1, L.R. Lombardia n. 31/2004; il 30%, ai sensi dell’articolo 32, comma 25, D.L. 269/2003) delle dimensioni del fabbricato condominiale originario o dell’appartamento che è stato ampliato?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 14 ottobre 2019
La “pergotenda” necessita di un titolo abilitativo in considerazione della consistenza, delle caratteristiche costruttive e della sua funzione?
T.A.R. Marche, Ancona, Sez. I, 30 ottobre 2019
Il procedimento per l'individuazione, la localizzazione e la realizzazione delle infrastrutture strategiche di preminente interesse nazionale, di cui all’art. 167, comma 5 del D.lgs 163 del 2006.
T.A.R. Calabria, Reggio Calabria, 24 agosto 2019
Il vincolo amministrativo di interesse paesaggistico introdotto dalla norma secondaria D.M. 10.2.76 può ritenersi venuto meno in virtù dell’abolizione della norma primaria (Legge n 1497/39 - “Protezione delle bellezze naturali” - abolita dall’art. 166 del D.Lgs, 29.10.99, n. 490) attributiva del relativo potere costitutivo in capo al Ministero?
Consiglio di Stato, Sez. IV, 14 maggio 2019
L’assenza di una previsione del termine di avvio dei lavori assoggettati al regime della d.i.a. ovvero della s.c.i.a., sia da parte della normativa nazionale, sia da parte di quella regionale, può essere colmata con l’applicazione analogica delle disposizioni riferite al permesso di costruire?
T.A.R. Abruzzo, Pescara, Sez. I, 24 aprile 2019
La dimostrazione che un immobile è stato realizzato al di fuori del centro abitato in epoca anteriore alla entrata in vigore della c.d. Legge Ponte (Legge n.765 del 1967) può essere data attraverso una perizia stragiudiziale giurata?
Consiglio di Stato, Sez. VI, 28 febbraio 2019
La disciplina dello scomputo prevista dall’art. 16, comma 2 del D.P.R. 380 del 2001 può essere derogata a livello locale?
T.A.R. Campania, Napoli, Sez. II, 19 febbraio 2019
Sulla interpretazione delle espressioni “organismo edilizio” ed “autonomamente utilizzabile” contenute nell’art. 31 del D.P.R. 380 del 2001
T.A.R. Toscana, Firenze, Sez. III, 7 febbraio 2019
Gli interventi eseguiti sugli immobili ricadenti in zone sottoposte a vincolo paesaggistico che comportino il mutamento della sagoma come devono essere classificati secondo la normativa nazionale succedutasi nel tempo fino ad oggi?
T.A.R. Sicilia, Palermo, Sezione II, 3 novembre 2017
Sul principio di irretroattività delle norme, anche regolamentari, con particolare riferimento alla pianificazione territoriale.
Consiglio di Stato, Sezione VI, 24 aprile 2017
Sul particolare regime edilizio relativo alle fattispecie che non si caratterizzano per una abusività “originaria” ma “sopravvenuta” a seguito dell’annullamento del permesso di costruire, con particolare attenzione alla corretta interpretazione dell'art. 138 della legge della Regione Toscana 3 gennaio 2005, n. 1 (Norme per il governo del territorio): può ipotizzarsi un’applicazione differenziata in ambito nazionale delle regole che presiedono alla repressione degli abusivi divenuti tali successivamente all’annullamento del permesso di costruire?
Corte Costituzionale, 10 marzo 2017
Può risultare costituzionalmente legittima la norma regionale che subordina la pianificazione territoriale di livello regionale ai piani di bacino e ai piani per le aree protette?
T.A.R. Toscana, Firenze, Sezione III, 18 gennaio 2017
In materia di condono, sui reciproci limiti della potestà legislativa statale e regionale, con particolare attenzione all’art. 5, comma 5, della L.R. n. 53/2004: quello del silenzio assenso è principio fondamentale dell’ordinamento?
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, 7 aprile 2014
[A] L’autonomia comunale in materia urbanistica non implica una riserva intangibile di funzioni e non esclude che il legislatore regionale possa, nell’esercizio della sua competenza, individuare le dimensioni della stessa autonomia, valutando la maggiore efficienza della gestione a livello sovracomunale degli interessi coinvolti. [B] Il comune può, nella sua autonomia, in relazione ad esigenze particolari e locali, imporre limiti e vincoli più rigorosi o aggiuntivi anche con riguardo a beni vincolati a tutela di interessi culturali ed ambientali
T.A.R. Friuli Venezia Giulia, Sezione I, 21 luglio 2014
Sull’immediata efficacia delle norme statali anche in ambito territoriale regionale, in specie delle Regioni a Statuto speciale, dotate di potestà normativa primaria in materia di commercio e di norme proprie, in ipotesi contrastanti con le sopravvenute disposizioni nazionali
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, 26 marzo 2014
Il rispetto delle autonomie comunali deve armonizzarsi con la verifica e la protezione di concorrenti interessi generali, collegati ad una valutazione più ampia delle esigenze diffuse nel territorio: ciò giustifica l’eventuale emanazione di disposizioni legislative (statali e regionali) che vengano ad incidere su funzioni già assegnate agli enti locali
T.A.R. Lombardia Milano, Sezione IV, 27 febbraio 2014
Sulla legittimità delle c.d. “leggi provvedimento” e sul particolare scrutinio che può comunque essere effettuato dalla Corte Costituzionale laddove ne ricorrano i presupposti
T.A.R. Lazio Roma, Sezione II Bis, 4 febbraio 2014
Il rispetto delle autonomie comunali deve armonizzarsi con la verifica e la protezione di concorrenti interessi generali, collegati ad una valutazione più ampia delle esigenze diffuse nel territorio: ciò giustifica l’eventuale emanazione di disposizioni legislative (statali e regionali) che vengano ad incidere su funzioni già assegnate agli enti locali
Notariato. La disciplina nazionale dell’attività edilizia
Studio n. 893-2013/C - La disciplina nazionale dell’attività edilizia - Guida operativa 2013
T.A.R. Piemonte, Sezione II, 28 novembre 2013
[A] Nessuna fonte diversa da quella legislativa statale può imporre titoli edilizi diversi e/o ulteriori rispetto a quelli stabiliti a livello nazionale. [B] Sul titolo autorizzatorio richiesto dal Piano del Colore comunale. [C] Sulla ritinteggiatura di un immobile con modifica del colore originario
T.A.R. Sicilia Palermo, Sezione III, 16 luglio 2013
La dichiarazione d’incostituzionalità della legge attributiva di un potere amministrativo non rende di per sé nulli i provvedimenti che ne hanno fatto applicazione
Consiglio di Stato, Sezione IV, 25 giugno 2013
Sulla possibilità o meno da parte della legislazione nazionale, di un ampliamento concettuale della nozione di ristrutturazione edilizia, sino ad ammettere che essa possa implicare modifiche a volume, sagoma, ed area di sedime
Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201
Disposizioni in materia edilizia. Modifiche all’articolo 16 del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001 n. 380
D.P.R. 9 luglio 2010 n. 139
Regolamento recante procedimento semplificato di autorizzazione paesaggistica per gli interventi di lieve entità, a norma dell'articolo 146, comma 9, del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, e successive modificazioni - Entrata in vigore del provvedimento: 10/09/2010
Decreto Legge 31 maggio 2010, n. 78
Art. 51 - Semplificazione dell'installazione di piccoli impianti di distribuzione di gas naturale
Corte Costituzionale, 28 gennaio 2010
E’ l’illegittimo l’art. 2, comma 14, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, nella parte in cui non include i beni facenti parte del patrimonio indisponibile delle Regioni tra i beni la cui titolarità legittima l’opposizione alla installazione di reti e impianti interrati di comunicazione elettronica in fibra ottica, ove tale attività possa arrecare concreta turbativa al pubblico servizio
Ministero Beni e Attività Culturali. Circolare del 22 gennaio 2010
Articoli 146 e 159 (così come sostituito dall’art. 4-quinquies del D.L. .3 giugno 2008 n. 97, convertito in legge 2 agosto 2008, n. 129) e 146, del Codice dei beni culturali e del paesaggio: ruoli e funzioni dei Soprintendenti nel procedimento di autorizzazione paesaggistica
Autorizzazione paesaggistica. DL “'Antinfrazioni” lancia la proroga
Proposto slittamento al 30 giugno 2010, a rischio gli interventi semplificati sui beni vincolati
DDL Semplificazione. Testo approvato dal C.d.M.
Disposizioni in materia di semplificazione dei rapporti della Pubblica amministrazione con cittadini e imprese e delega al Governo per l’emanazione della carta dei doveri delle amministrazioni pubbliche”. Testo approvato dal C.d.M. il 12 novembre 2009
Corso sul Piano casa e paesaggio
Sulle condizioni e gli effetti che il cosiddetto “Piano casa”, nelle sue declinazioni regionali, potrà avere sul territorio, con particolare riguardo al paesaggio e ai centri storici - Orvieto 30-31 ottobre 2009
Ministero dello Sviluppo Economico. Decreto del 23 luglio 2009
Miglioramento della sicurezza degli impianti ascensoristici anteriori alla direttiva 95/16/CE - GU n. 189 del 17-8-2009
Legge 7 luglio 2009 n. 88. Art. 11
Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee - Legge comunitaria 2008. Estratto Art. 11 "Delega al Governo per il riordino della disciplina in materia di inquinamento acustico"
Legge 18 giugno 2009, n. 69. Estratto
Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile" - Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 140 del 19 giugno 2009 - Supplemento ordinario n. 95
Piano Casa. Siglato l’Accordo tra Stato e Regioni
Siglato l’accordo tra Stato e Regioni sulle modalità attuative dello schema normativo noto come Piano Casa 2 sull’ampliamento delle volumetrie ed i premi volumetrici per la demolizione e ricostruzione
Nuovo regolamento SUAP. Bozza non ufficiale
Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni dalla legge 6 agosto 2008, n. 133
Detrazione 55%: cosa cambia dopo il decreto anticrisi
Le altre novità approvate dalla Camera: finanziamento della legge obiettivo e stanziamenti per Expo Milano 2015
Governo del territorio: la Camera riprende la discussione
All'esame anche tre disegni di legge sulla professione di costruttore edile: proposti corsi di formazione imprenditoriale
Ministero beni e attività culturali. Direttiva 30 ottobre 2008
Interventi in materia di tutela e valorizzazione dell'architettura rurale - GU n. 286 del 6-12-2008
Decreto Legge 29 novembre 2008 n. 185. Art. 23
Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale (S.O. 29/11/2008 n. 263)
D.L. 25 giugno 2008 n. 112. Convertito in legge
Testo del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112 , coordinato con la legge di conversione 6 agosto 2008, n. 133 - Suppl. Ordinario n. 196 alla G.U. n. 195 del 21.08.2008
Ministero dell'Ambiente. D.M. 29 maggio 2008
Approvazione della metodologia di calcolo per la determinazione delle fasce di rispetto per gli elettrodotti
D.P.C.M. 6 maggio 2008
Approvazione del “Modello unico digitale per l'edilizia”
D.lgs 30 maggio 2008 n. 115. Art. 16
Art. 16. Qualificazione dei fornitori e dei servizi energetici
D.lgs 30 maggio 2008 n. 115. Art. 11
Art. 11. Semplificazione e razionalizzazione delle procedure amministrative e regolamentari
ANCI. D.L. 25 giugno 2008 n. 112
Prima nota di lettura sul decreto legge recante “disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria
Ministero Infrastrutture e Trasporti. Nota del 27 maggio 2008
Registrato dalla Corte dei Conti il Decreto recante la definizione di "alloggio sociale"
Confedilizia. Impugnato il decreto impianti
Confedilizia ha impugnato avanti il Tar Lazio il decreto in materia di impianti domestici adottato dal passato Governo il 22 gennaio 2008
Le novità introdotte dal D.lgs 9 aprile 2008 n. 81
Le novità per i committenti e i responsabili dei lavori introdotte dal nuovo Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro
Dlgs. 9 aprile 2008 n. 81. Estratto parti rilevanti
"Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro". Estratto degli artt. 14, 26, 27, 90, 304, 306, all. XVII
Ministero dello Sviluppo Economico. Risoluzione del 19/02/2008
Risoluzione del 19/02/2008 prot. n.00001367. Decreto legge 4 luglio 2006, n. 223 convertito nella legge 4 agosto 2006 n. 248. Parametri numerici per la somministrazione al pubblico di alimenti e bevande
Ministero Lavori Pubblici. Circolare del 28 ottobre 1967 n. 3210
Istruzioni per l'applicazione della legge 6 agosto 1967 n. 765, recante modifiche ed integrazioni alla legge urbanistica 17 agosto 1942, n. 1150
D.lgs 9 aprile 2008 n. 81
Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro - in G.U. n. 101 del 30 aprile 2008 - Suppl. Ord. n. 108 - in vigore dal 15 maggio 2008
Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio. D.lgs nn. 62 e 63 del 2008
Pubblicati in Gazzetta ufficiale i due decreti con le ultime modifiche al dlgs 42/04 in tema, rispettivamente, di beni culturali (dlgs 62/08) e paesaggio (dlgs 63/08)
Ministero dello Svipuppo Economico. Parere di aprile 2008
Quesiti interpretativi concernenti l’articolo 13 del Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008 n. 37
Ministero dello Svipuppo Economico. Comunicato del 10.04.08
Solo i nuovi edifici devono essere certificati per ottenere l'allaccio
Riforma definitiva del codice dei beni culturali e del paesaggio
Sono stati approvati dal Consiglio dei Ministri il 19 marzo 2008 i due decreti legislativi recanti ulteriori disposizioni integrative e correttive del Codice dei beni culturali e del paesaggio - DLG n. 42 del 2004
Conferenza Unificata. Parere sullo schema correttivo del D.lgs 42 del 2004
Parere sullo schema di decreto legislativo, ai sensi dell'art. 10 della legge 6 luglio 2002 n. 137, recante disposizioni integrative e correttive al Codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo n. 42 del 2004
Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio. In arrivo la riforma definitiva
Sono stati approvati oggi dal Consiglio dei Ministri i due decreti legislativi recanti ulteriori disposizioni integrative e correttive del Codice dei beni culturali e del paesaggio - D.lgs n. 42 del 2004
Decreto Ministeriale 22 gennaio 2008 n. 37
Regolamento concernente l'attuazione dell'articolo 11-quaterdecies, comma 13, lettera a) della legge n. 248 del 2005, recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all'interno degli edifici
Conferenza Unificata. Schemi di decreti correttivi del D.Lgs. 42/2004
Lo scorso 28 febbraio la Conferenza Unificata ha esaminato i due schemi di decreti correttivi del D.Lgs. 42/2004, esprimendo parere positivo in merito a quello sui beni culturali e parere positivo condizionato all'accoglimento di alcuni emendamenti su quello relativo ai beni paesaggistici
Conversione del Decreto Milleproroghe. Installazione di impianti
Con la conversione in legge del decreto-legge 248/07 recante "Proroga di termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria" vengono introdotte proroghe all'installazione di impianti all'interno di edifici ed adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto
Agenzia delle Entrate. Ristrutturazioni e detrazione 55%
Dal 2008 Iva al 10% senza indicazione del costo della manodopera in fattura e infissi e pannelli solari senza attestato energetico
Finanziaria 2008. Estratto art. 2, commi 89 e 90
L'indennità di espropriazione di un'area edificabile è pari al valore venale del bene; è ridotta del 25% quando l'operazione è finalizzata a interventi di riforma economico-sociale. Aumento del 10% se l'accordo di cessione è stato concluso o non lo è stato per fatto non imputabile all'espropriato ovvero perché a questi è stata offerta un'indennità provvisoria che, attualizzata, risulta inferiore agli otto decimi di quella definitiva. Legge 24 dicembre 2007 n. 244
Finanziaria 2008. Le norme sul mercato privato
In attesa della definitiva approvazione del disegno di legge Finanziaria 2008 che dovrebbe avvenire oggi al Senato, si riportano alcuni dei temi di interesse del mercato privato
Ance. Audizione al senato sui DDL Governo del Territorio
13 novembre 2007. Audizione dell'Ance presso la 13a Commissione "Territorio, Ambiente, Beni ambientali" del Senato - Disegni di legge 1298/S – 1652/S – 1691/S in materia di Governo del Territorio
Conversione del DL 1.10.07 n. 159
Collegato alla finanziaria. Individuazione dei fabbricati rurali. Estratto dalla legge 29 novembre 2007 di conversione del decreto legge 1 ottobre 2007 n. 159. Art. 21-bis. Rifinanziamento dei programmi innovativi in ambito urbano "Contratti di quartiere II"
Decreto Legge 30 ottobre 2007 n. 180
Differimento di termini in materia di autorizzazione integrata ambientale e norme transitorie. GU n. 254 del 31 ottobre 2007
Ministero delle Infrastrutture. Decreto 11 aprile 2007
Applicazione della direttiva n. 89/106/CE sui prodotti da costruzione, recepita con decreto del Presidente della Repubblica 21 aprile 1993, n. 246, relativa alla individuazione dei prodotti e dei relativi metodi di controllo della conformità di aggregati - G.U. n. 91 del 19-4-2007
D.lgs n. 192 del 2005. Certificazione energetica degli edifici
Entro maggio arriveranno le linee guida ministeriali per i criteri di certificazione
Finanziaria 2007. Imposta di scopo comunale
Disposizione per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato - legge finanziaria 2007 - Estratto DDL 1746 Bis B - Imposta di scopo comunale per la realizzazione di opere pubbliche
Conversione in legge del Decreto Legge 3 ottobre 2006 n. 262
Pubblicata nel supplemento ordinario della G.U. n. 277 del 28 novembre 2006, la legge di conversione del decreto legge n. 262 del 3 ottobre 2006 che prevede, tra l'altro, disposizioni in materia di catasto terreni, censimento di particolari tipologie di unità immobiliari e nuove tariffe per il pagamento dei tributi catastali
UPI. Alle Provincie la competenza sul Governo del Territorio
Ipotesi contenuta nel progetto di riforma del Testo Unico degli enti locali
Ministero del Lavoro. Circolare del 13 Settembre 2006 n. 25
Art. 36-quater D.Lgs. n. 626/94 e s.m.i. – Obblighi del datore di lavoro relativi all’impiego dei ponteggi – Contenuti minimi del Piano di montaggio, uso e smontaggio (Pi.M.U.S.)
INU. L’Istituto Nazionale di Urbanistica sollecita le Istituzioni
Al più presto la legge di principi per il governo del territorio. Documento approvato dal CDN a Genova, 24 giugno 2006
Regione Toscana. Ricorso per illegittimità costituzionale del D.lgs n. 163/06
Ricorso avverso D.lgs. n. 163 del 12.4.2006 "Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE". Mandato all'Avvocatura Regionale
Decreto Legge 12 maggio 2006 n. 173
Ancora sei mesi di tempo per l’entrata in vigore delle nuove norme per la sicurezza degli impianti
Decreto Legge del 4 luglio 2006 n. 223 (G.U. n. 153 del 4.7.2006)
Decreto legge “Bersani”, contenente le disposizioni relative alla cosiddetta manovra correttiva dei conti di finanza pubblica
Ministero dello Sviluppo Economico. Circolare del 23/06/06 n. 8895
Chiarimenti e precisazioni riguardanti le modalità applicative del decreto legislativo 19 agosto 2005 n. 192, di attuazione della direttiva 200291CE relativa al rendimento energetico dell'edilizia
Regione Toscana. Delibera di Giunta del 29 maggio 2006 n. 379
La Regione Toscana solleva la questione di legittimità costutiziona del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152. Incarico all'Avvocatura regionale
Ministero delle Attività Produttive. Nota del 27 aprile 2006
Tutela degli acquirenti. I chiarimenti ministeriali sulla polizza postuma
Regione Toscana. Delibera di Giunta del 2/05/2006 n. 312
La Regione Toscana solleva la questione di legittimità costituzionale della legge 20 febbraio 2006, n. 96 "Disciplina dell`agriturismo"
Corte Costituzionale, 5 maggio 2006
Sulla legittimità costituzionale dei commi 1-ter e 1-quater dell'art. 181 del decreto legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 e sulla loro rilevanza, oltre che sotto il profilo penale, anche ai fini del rilascio dell’autorizzazione in sanatoria e dell’applicazione delle sanzioni amministrative, edilizie e paesaggistiche
Testo Unico Ambiente
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 88 del 14 aprile scorso il decreto legislativo 152/2006 recante norme in materia ambientale, che entrerà in vigore il 29 aprile prossimo
D.Lgs. 22 febbraio 2006, n. 128
Non è tassativa l’elencazione contenuta nell’art. 6 del Testo Unico Edilizia relativa agli interventi afferenti l'attività edilzia libera
Legge Finanziaria 2006. Punti salienti
Le novità di maggior rilievo per i tecnici dell'edilizia
Rivalutazione delle aree, lo prevede la Finanziaria
Consentita per aree edificabili e non di proprietà di imprese e persone fisiche
Decreto Legge 10 gennaio 2006, n. 2
Estensione alla generalità degli atti e dei soggetti abilitati della presentazione telematica per trascrizioni, iscrizioni annotazioni e volture catastali, oltre alla previsione della possibilità di accesso telematico per tutti i cittadini alle banche dati catastali e ipotecarie
Codice dell`ambiente all'esame del Parlamento
Dopo l'approvazione preliminare da parte del Consiglio dei Ministri è approdato in Parlamento lo schema unico di decreto legislativo per il riordino della legislazione in materia di gestione dei rifiuti, bonifiche, VIA/VAS/IPPC e danno ambientale
Ministero dell'Interno. Dipartimento VV.FF. Circolare 4 agosto 2005, n. 24
Circolare esplicativa concernente il D.M. 07.01.2005 recante "Norme tecniche e procedurali per la classificazione ed omologazione di estintori portatili di incendio"
Testo Unico dell'Edilizia. Capo V - Parte II
Slitta al 1 luglio 2006 l'entrata in vigore del capo V della parte II del Testo Unico per l'edilizia
Appalti. definito il testo unico sulla riforma
Consegnata dagli esperti l’ultima bozza che riorganizza la materia degli appalti
Semplificazione 2005. Legge 28 novembre 2005 n. 246
[A] Eliminato il vincolo pertinenziale che grava sui parcheggi realizzati nelle nuove costruzioni a favore dei proprietari delle relative unità immobiliari. [B] Introdotta la possibilità di sanare i contratti di compravendita di terreni ai quali non sia stato allegato il certificato di destinazione urbanistica ovvero che non contengano la dichiarazione dell'alienante circa le non intervenute variazioni urbanistiche
ICI. Legge 2 dicembre 2005, n. 248
ICI - Le aree dei piani attuativi sono assoggettate al tributo
DPR 22/10/2001 n. 462. Scheda Informativa
Scheda Informativa. DPR 22 ottobre 2001, n. 462 "Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi"
Legge 28 novembre 2005, n. 246
Semplificazione e riassetto normativo per l'anno 2005 - Delega al Governo per la semplificazione degli adempimenti amministrativi delle imprese e il rafforzamento dello sportello unico per le attività produttive - Estratto
Ministero delle Comunicazioni. D.M. 11/11/2005
Regole tecniche relative agli impianti condominiali centralizzati d'antenna riceventi del servizio di radiodiffusione
Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Decreto del 6/10/2005
Individuazione delle diverse tipologie di architettura rurale presenti sul territorio nazionale e definizione dei criteri tecnico-scientifici per la realizzazione degli interventi, ai sensi della legge 24 dicembre 2003, n. 378, recante disposizioni per la tutela e la valorizzazione della architettura rurale. G.U. n. 238 del 12 ottobre 2005
Ordinanza del P.d.c.m. 13 ottobre 2005
Disposizioni urgenti di protezione civile in materia di norme tecniche per le costruzioni in zona sismica. Ordinanza n. 3467 - GU n. 245 del 20-10-2005
Ministero dell'Interno. Decreto Ministeriale del 15/09/05
Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per i vani degli impianti di sollevamento ubicati nelle attivita' soggette ai controlli di prevenzione incendi. GU n. 232 del 5-10-2005
Confartigianato Firenze. Indicazioni operative sul D.lgs 192/05
Indicazione operative sul recepimento della Direttiva 2002/91/CE in materia di rendimenti energetici in edilizia
Decreto Ministero Infr. e Trasp. del 14 settembre 2005
Decreto di approvazione delle Norme Tecniche per le costruzioni. Gazzetta Ufficiale del 23 settembre 2005. L'entrata in vigore è prevista il prossimo 23 ottobre.
Decreto Legislativo 19 agosto 2005 n. 194
Attuazione della direttiva 2002/49/CE relativa alla determinazione e alla gestione del rumore ambientale. GU n. 222 del 23-9-2005
Decreto Legislativo 19 agosto 2005 n. 192
Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia. GU n. 222 del 23-9-2005- Suppl. Ordinario n. 158
Seminario INU. Un nuovo passo per la riforma urbanistica
Istituto Nazionale di Urbanistica. Roma, Giovedì 15 settembre 2005. Sede Facoltà di Architettura “Ludovico Quaroni”, Aula Magna P.zza Fontanella Borghese, 9
Legge 25 giugno 2005, n. 109 - GU n. 146 del 25/06/05
Introdotta la procedura di verifica preventiva dell'interesse archeologico allo scopo di coniugare l’interesse alla tutela del patrimonio archeologico con quello volto alla rapida ultimazione delle opere pubbliche
Ministero dell'Interno. Decreto Ministeriale del 5/7/2005
Integrazioni al decreto 14 maggio 2004, recante l'approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per l'installazione e l'esercizio dei depositi di gas di petrolio liquefatto, con capacità complessiva non superiore a 13 m3
Agenzia del Territorio. Circolare n. 5/2005
Legge 30 dicembre 2004, n. 311 - Art. 1 commi 367 e seguenti. Disposizioni in tema di contrasto di fenomeni di elusione fiscale e tutela della fede pubblica. Primi chiarimenti
Regione Toscana. Ricorso alla Corte Costituzionale Legge 15 dicembre 2004, n. 30
Ricorso alla Corte Costituzionale promosso dalla Regione Toscana avverso Legge 15 dicembre 2004, n. 308 “Delega al Governo per il riordino, il coordinamento e l’integrazione della legislazione in materia ambientale e misure di diretta applicazione”
Direttiva Europea 2001/42/CE
La Direttiva Europea 2001/42/CE concernente "la valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull'ambiente naturale", cosìddetta direttiva VAS entrata in vigore il 21 luglio 2001
ISPELS - Linee Guida
Linee Guida per l'esecuzione dei lavori temporanei in quota con l'impiego dei sistemi di accesso e posizionamento mediante ponteggi metalli fissi di facciata
Modifica l'articolo 23, comma 7, del D.P.R. n. 380 del 2001
L'articolo 1, comma 578, della legge finanziaria modifica l'articolo 23, comma 7, del D.P.R. n. 380 del 2001. Obbligo di accatastamento (o di dichiarazione di esenzione) a corredo del collaudo dei lavori oggetto di D.I.A., con sanzione di 516 euro in caso di omissione
Decreto 24 novembre 2004 del Ministro delle attività produttive
Edilizia ed Impianti - Albo dei professionisti. Disposizioni di attuazione dell'articolo 109, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380, recante il testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia. GU n. 288 del 9-12-2004
Depenalizzazione dei reati edilizi nelle aree protette
In arrivo la legge delega ambientale che ammette sanzioni amministrative per gli abusi commessi in violazione dei vincoli paesaggistici
Disegno di legge approvato dalla Camera dei deputati il 17 novembre 2004
Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato. Legge finanziaria 2005 - Estratto
Circolare DCPST/A4/RA/2800 del 1/12/2004 - Ministero dell'Interno
Centrali elettriche installate all’interno di attività a rischio di incidente rilevante. Procedure di prevenzione incendi
Decreto Legge 29 novembre 2004, n. 282 (in G.U. n. 280 del 29 novembre 2004)
Disposizioni urgenti in materia fiscale e di finanza pubblica - Proroga di termini in materia di definizione di illeciti edilizi
Delega al Governo in materia ambientale
La Camera dei deputati ha approvato definitivamente, nella seduta del 24 novembre scorso, il disegno di legge contenente la delega al Governo per il riordino della legislazione in materia ambientale
Ministero dell’Interno. Decreto 3 novembre 2004 (GU n. 271 del 18-11-2004)
Disposizioni relative all'installazione ed alla manutenzione dei dispositivi per l'apertura delle porte installate lungo le vie di esodo, relativamente alla sicurezza in caso d'incendio
Convegno - Direttiva 2002/49/CE sulla gestione del rumore
L'incidenza sulla legislazione italiana e sulla figura del tecnico competente - 26-11-04 presso il SET a Firenze
Concessione e D.I.A. Necessaria certificazione di regolarità contributiva
Decreto legislativo 14 agosto 1996, n. 494 Articolo 3 coordinato con le modifiche introdotte con Decreto Legislativo 6 ottobre 2004, n. 251 - testo in vigore dal 26 ottobre 2004